Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Ischia e il coprifuoco “prolungato”, gli isolani la vedono così

Dopo innumerevoli tira e molla all’interno del governo Draghi si è arrivati alla decisione di far slittare il coprifuoco alle 23. Tra poco si cambia ancora, ma nel frattempo si respira già aria di nuovo inizio

Il 17 maggio il governo Draghi ha varato le nuove misure anti-covid che ci accompagneranno per un po’. Tra le tante spicca indubbiamente una delle più “chiacchierate” degli ultimi tempi, ovvero lo spostamento del coprifuoco. Va detto che ci si è mossi per gradi perché il nuovo decreto legge prevede che gli spostamenti per ora siano consentiti fino alle 23, mentre da lunedì 7 giugno addirittura fino a mezzanotte. E non è tutto. Dal 21 giugno, infatti, gli italiani potrebbero dire addio al coprifuoco secondo quanto è riportato dal decreto del governo. Sembrano essere questi i frutti del «rischio ragionato» di Draghi anche perché i dati sanitari, almeno per ora, sono piuttosto buoni con una curva dei contagi in discesa, ma con un numero ancora tragicamente alto di morti.

Per quanto riguarda l’isola d’Ischia, accanto a una campagna di vaccinazione di massa, si procede di buona lena verso una totale riapertura delle strutture ricettive, dei ristoranti, dei bar anche in previsione di quello spostamento del coprifuoco che, come abbiamo visto, sarà sempre più progressivo e meno stringente. Accanto a questa tematica ci sono però anche altri aspetti del nuovo decreto che sono degni di nota. «Dal 1° giugno», recita il comunicato del Consiglio dei Ministri, «sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti». Le palestre, invece, riapriranno il 24 maggio e non il primo giugno come era stato detto nelle scorse settimane. Per quanto riguarda la riapertura di centri termali e piscine al chiuso bisognerà aspettare con molta probabilità il primo luglio. Niente corse in avanti da parte del governo, ma graduali riaperture nel nostro paese. In attesa di vedere come evolveranno queste situazioni, abbiamo deciso di sondare gli umori di alcuni personaggi noti della nostra isola, chiedendo loro cosa ne pensano dello spostamento del coprifuoco alle 23 e di come ci si sta adoperando per l’inizio della stagione estiva.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x