CRONACAINCHIESTEPRIMO PIANO

Ischia è la più cara ad agosto, ecco quanto costa fittare un appartamento

Per il portale CasaVacanza.it occupare una casa sull’isola cosa 423euro a notte per quattro persone

Stanze a 30 euro a notte in pensione completa. Questo è uno degli annunci che spesso ci ritroviamo quando si cerca una sistemazione sull’isola. Ma non sono gli unici. A smentire questa tendenza ci ha pensato CaseVacanza.it che ha analizzato le prenotazioni per il mese di agosto, individuando Ischia come località più cara con una media di 423 euro a notte per quattro persone, un prezzo oltre tre volte superiore a quello della media nazionale di questo periodo, pari a 121 euro. CaseVacanza.it è il sito leader in Italia per gli annunci di affitti turistici. Il successo del portale è legato all’ampia scelta che offre. Con oltre 100mila alloggi in tutta Italia, è possibile trovare la soluzione perfetta per chiunque: appartamenti, ville, bed&breakfast, chalet, campeggi e anche alloggi insoliti, messi a disposizione direttamente da privati o da agenzie del settore, in modo affidabile e professionale. Secondo il portale a Ischia lo scettro di meta più cara. Non solo spiagge dorate e acque cristalline, tra le località con i prezzi più alti per il mese di agosto sono presenti anche zone di montagna, terme e piccoli borghi storici, alternative per i turisti che al mare preferiscono l’aria fresca e la tranquillità o i viaggi all’insegna della cultura. 

Se il mare di Ischia è in testa alla classifica delle mete più care nel mese di agosto, al secondo posto segue una località nota per le sue fonti termali: Saturnia (Grosseto), dove sono richiesti in media 291 euro a notte. Completa il podio in terza posizione Porto Cervo, meta popolare per le sue spiagge, dove per un alloggio sono necessari 255 euro a notte.  E va proprio alla Sardegna il primato di regione più cara con ben cinque delle venti località high cost nel mese di agosto. Oltrea Porto Cervo, in classifica prende posto anche Porto Torres, che si piazza al quarto posto con un prezzo a notte doppio rispetto a quello della media nazionale (243 euro). Sono presenti poi anche Porto Rotondo e Baja Sardinia, in provincia di Olbia-Tempio, per cui sono necessari rispettivamente 196 e 181 euro a notte, e Alghero, dove invece ne “bastano” 179. 

NON SOLO MARE. Nella top 20 c’è anche molta montagna. Tra le località più costose dell’estate spiccano anche Cortina d’Ampezzo (fresca di nomina con Milano di città che ospiterà al 2026 le Olimpiadi invernali), Champoluc e Molveno – rispettivamente sesta, ottava e dodicesima in classifica – dove i prezzi richiesti per affittare una casa vacanza per quattro persone oscillano intorno ai 200 euro a notte. 

Unica località dell’entroterra presente in classifica insieme a Saturnia è Città di Castello, in provincia di Perugia, che grazie alla sua posizione ‘strategica e centrale’, in particolare alla sua vicinanza con Romagna, Toscana e Marche rappresenta uno snodo cruciale per chi vuole dedicare la propria vacanza estiva ad arte e cultura. Qui la spesa media per il mese di agosto si è attestata a 203 euro a notte. 

“Nonostante i prezzi decisamente più alti rispetto alla media nazionale, la richiesta per le località più rinomate del nostro Paese non si riduce – dichiara Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, proprietaria di CaseVacanza.it – Gli alloggi extra-alberghieri si confermano un’ottima alternativa per trascorrere l’estate nelle mete più glamour, a prezzi tutto sommato contenuti e con la libertà e l’autonomia che solo una casa vacanza può assicurare”.

Annuncio

Articoli Correlati

Un commento

  1. Questa graduatoria è decisamente una fake-news, si sono dimenticati di Capri, Sorrento, Positano, Amalfi, Ravello ecc.?
    Per dirla alla Totò: Ma ci faccia il piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close