ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

“Ischia è stanca e in agonia, nel 2017 si volta pagina”

  • Ci sono diversi malumori all’interno della maggioranza negli ultimi giorni, emerge in particolare una frizione tra l’asse Paolo ed Enzo Ferrandino ed i consiglieri comunali. Che idea ti sei fatto su quanto sta accadendo?

“Ci troviamo di fronte ai soliti giochetti a cui ormai Giosi Ferrandino ci ha abituati, attaccare periodicamente qualcuno della sua maggioranza, incredibile è il fatto che i componenti dell’attuale amministrazione continuino a sottostare a tali comportamenti senza reagire. Il problema è che molti di loro devono per forza di cosa restare attaccati a Giosi Ferrandino perché incapaci di creare autonomamente un’alternativa e negli anni hanno sposato in toto il sistema amministrativo e politico di Giosi difendendolo a spada tratta. Nel privato e sotto voce tentano di prendere le distanze da Giosi Ferrandino essendo ben consci che l’attuale sindaco nel paese non è più ben visto, però non hanno poi la forza di reagire e mandare il ‘capo’ a casa. Giosi Ferrandino ha sistematicamente fatto fuori le persone che sembravano a lui più vicine e quindi non si fa problema a prendere le distanze da questi due assessori e sappiamo che il primo cittadino è un divoratore di assessori. Per sottrarsi ai capricci di Giosi bisogna che parte della maggioranza lo metta in un angolo, questo non avviene e così lui li calpesterà sempre anche se inviso nel paese e non più autorevole. Per l’opposizione va bene anche così, oggi il valore aggiunto è essere contro il sistema politico amministrativo creato da Giosi Ferrandino anche perché Giosi ha finito il suo percorso e chi rimane legato a lui va a fondo”.

 

  • Nell’ ultimo consiglio comunale si è parlato di partecipate …. Secondo te la privatizzazione paventata all’epoca fu soltanto un bluff o è accaduto qualcosa dall’ottobre del 2014 ad oggi?

“Giosi Ferrandino e la sua maggioranza credevano nella privatizzazione di Ischia Ambiente perché sono andati avanti senza ascoltare i nostri consigli. Meglio dire che Giosi credeva molto nella privatizzazione e la maggioranza acriticamente lo seguiva. Il dato importante è che dopo qualche anno hanno dovuto ripiegare sulle nostre posizioni rilevatesi corrette. Il problema è che noi dell’opposizione lavoriamo in modo serio su ogni problema mentre la maggioranza segue pedissequamente quello che dice Giosi Ferrandino e segue il sistema amministrativo creato da quest’ultimo.

La privatizzazione di Ischia ambiente o l’affidamento a soggetti privati del servizio sarebbe stata una vera iattura per il nostro comune così come avvenuto in tutti i comuni dell’isola dove si è proceduto con questo disegno. Anche la questione Gensis con i licenziamenti è testimonianza di un modo approssimativo di governare il nostro paese. È assurdo che si licenzino dei dipendenti e poi dopo qualche mese si conferiscano svariati incarichi a dipendenti esterni. Una buona amministrazione si fa a pezzi per poter tutelare i posti di lavoro questa non solo non tutela nessuno ma permette dei licenziamenti. Mai era accaduto una cosa del genere. Ci voleva Giosi Ferrandino per licenziare dei lavoratori e mettere a repentaglio altri posti di lavoro che altri sindaci avevano cercato di incrementare e mantenere a tutti i costi.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close