PRIMA PAGINA

Ischia già sogna la piscina che verrà

di Marco Gaudini

ISCHIA – Fermi ai box i nuotatori isolani, la piscina comunale resterà chiusa con ampia probabilità fin dopo gennaio prossimo. Una notizia che non fa certamente piacere ai tanti fruitori dell’unico impianto comunale di questo tipo su tutta l’isola, ma la cosa che conforta, che i lavori, divenuti ormai improcrastinabili, consegneranno una piscina di nuova generazione, con un’opera di efficientamento energetico di alto livello. Insomma una piscina del futuro, dove i pannelli fotovoltaici, oltre a rendere completamente autosufficiente la struttura dal punto di vista energetico fungeranno anche da tetto – vetrata ed i nuotatori della piscina del futuro, potranno vedere così il cielo mentre si alleneranno. Un progetto imponente, che vede l’impiego dei fondi comunitari e che comprende anche il palazzetto dello sport. «Lunedì inizieranno i lavori alla piscina comunale, mentre sono già iniziati i lavori al palazzetto. – ha dichiarato Ottorino Mattera, Consigliere Delegato allo Sport per il Comune di Ischia – La piscina è stata usata intensamente per trent’anni e più, e quindi aveva bisogno di un intervento importante ed ormai improcrastinabile. Abbiamo utilizzato  fondi comunitari per l’efficientamento energetico, in quanto rifaremo tutta la parte impiantistica. Saranno infatti realizzati gli impianti fotovoltaici, che fungeranno anche da copertura della struttura, l’impianto di condizionamento e circolo dell’aria, e poi si interverrà anche sul fondo e bordo piscina che presentano dei segni di vetustà.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button