CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Ischia Gospel Explosion, dal 2 marzo la I edizione del festival gospel

Mancano pochi giorni all’ Ischia Gospel Explosion, la prima edizione del festival nazionale di musica gospel che si terrà qui sull’isola il prossimo 2 marzo dalle ore 20:00 presso la Chiesa Collegiata dello Spirito Santo di Ischia Ponte. Il concerto in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono San Giovan Giuseppe della Croce, a presentarlo Let’s sing Gospel Connection e Wakeupischia. A esibirsi sarà l’Ischia Gospel Choir e la Modica Gospel Choir diretti dal M° Aurelio Pitino (Torino) e, al piano. il M° Giorgio Rizza (Modica, Rg). L’Ischia Gospel Choir è il  frutto del Laboratorio, dal titolo Let’s sing Gospel, tenuto dal M°Aurelio Pitino (Direttore e Voce solista del coro Anno Domini Gospel Choir di Torino e voluto da Don Luigi Trani nell’agosto del 2016 a Piedimonte/Barano d’Ischia presso la Chiesa S. Maria La Porta. Il coro, nel frattempo, si è esibito in due concerti il primo a Forio d’Ischia, nell’ottobre del 2016, durante la Festa di S. Francesco d’Assisi e il successivo, sempre a Piedimonte, il 6 gennaio 2017, in occasione della Santa Epifania di N.S. Gesù Cristo. Nel febbraio 2018, previo reclutamento di nuovi coristi, una immagine rinnovata, una gioia ritrovata e una nuova sede a Ischia Ponte, grazie al supporto e il sostegno di don Carlo Candido, parroco della comunità parrocchiale di S.M. Assunta nel Santuario di San Giovan Giuseppe della Croce d’Ischia Ponte l’Ischia Gospel Choir ha debuttato sabato 3 marzo nel concerto «Lodate il Signore nella gioia», incluso nel programma dei Festeggiamenti in onore di San Giovan Giuseppe della Croce. Special Guest: Anno Domini Gospel Singers Quartet da Torino diretti dal M°Aurelio Pitino.  «C’è un piano da parte di Dio che ci usa come strumenti per creare una grande famiglia attraverso il gospel, non è solo a Ischia, ma anche in altre città si sta creando questa rete del Gospel dove siamo uniti dall’amore di Dio attraverso il canto. Abbiamo dovuto superare milioni di ostacoli per fare questo evento, ma grazie a Dio siamo qui. Quando sono arrivati e li ho visti, mi si è aperto il cuore». Solo quattro i giorni di prove durante i quali fu preparato un vasto repertorio di circa un’ora tra canti religiosi, ma anche appartenenti al genere pop. Il tutto nella Chiesa dell’Addolorata, sede per qualche ora, di questo laboratorio. «Ringrazio Aurelio – disse al pubblico  presente Don Carlo –  e chi fin dal primo giorno ha creduto in quest’esperienza che, andrà avanti, se continuiamo a crederci. Il nostro augurio è che questo coro possa essere benedetto da Dio e che possa crescere con l’impegno di servire Dio, quando lo si fa con amore, poi, i frutti si vedono. Tutti loro hanno studiato, sono stati bene, ci auguriamo che il coro possa continuare sempre di più e ad andare avanti. L’entusiasmo, c’è la gioia pure e vogliamo condividerli  con voi. Siamo una famiglia, ci sosteniamo e condividiamo gioie e dolori, in questo caso la gioia del Gospel». Ed ecco che, il 2 marzo del 2019, ci sarà il nuovo grande evento ischitano, la prima Edizione del Festival di Musica Gospel, in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono. “L’entusiasmo, la gioia che «incarna» il Gospel (dall’inglese Vangelo) ci ha talmente scaldato il cuore, grazie anche all’incoraggiamento del M° Pitino, che ci ritroviamo oggi con il grande desiderio di dare la possibilità a chi volesse di vivere insieme a noi

questa esperienza di canto, di fraternità, di condivisione, di amicizia, di cammino e… di vita!”, è questo l’invito del gruppo rivolto a chiunque volesse fare una esperienza di coro gospel in un clima di amicizia e di allegria.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close