ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ischia, i dipendenti di Acquedotto Campano effettuano la pulizia dei serbatoi

di Corrado Roveda

ISCHIA. Ci sono storie che meritano di essere raccontate per la loro valenza simbolica. Quella dei dipendenti di Acquedotto Campano è per certi versi addirittura emblematica. Perché nell’Italia dei fannulloni e dei furbetti del cartellino, loro hanno dato una dimostrazione di dedizione e attaccamento al lavoro probabilmente unica nel suo genere. Capita che, facendo una ispezione delle ventitré centrali e serbatoi disseminati sull’isola, ci si rende conto della necessità di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture. C’è un problema però: mancano i fondi per effettuare gli interventi. Quella che è la quotidianità di molti, nell’Italia che fatica a riprendersi dagli effetti a lungo termine della crisi economica, sull’isola produce un effetto inaspettato. Invece di fare spallucce ed attendere gli eventi, gli operai di Acquedotto Campano si riuniscono e decidono di procedere lo stesso alle opere di manutenzione.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close