Statistiche
POLITICA

Ischia, il Consiglio dà il “benvenuto” a Gennaro Scotti

Il civico consesso ha salutato il rientro del consigliere subentrato al dimissionario Domenico De Siano. Convocata una nuova seduta il 13 giugno per approvare il rendiconto

Ieri mattina l’avvocato Gennaro Scotti ha fatto il suo nuovo ingresso ufficiale nel Consiglio comunale di Ischia. Le dimissioni del senatore Domenico De Siano e la rinuncia di Maria Grazia Di Scala, prima dei non eletti nel gruppo di Forza Italia, hanno aperto le porte al rientro di Scotti, formalizzato nell’apposita seduta del Consiglio svoltosi ieri mattina al municipio di Via Iasolino.  L’assemblea si è aperta con l’intervento del sindaco Ferrandino e del consigliere Giovanni Sorrentino, i quali hanno augurato buon lavoro al neoconsigliere, citandone la passata esperienza nel civico consesso e apprezzandone il contributo dato al paese oltre che le capacità professionali.

Gennaro Scotti ha poi tenuto un breve intervento, ringraziando il sindaco e i consiglieri, e dichiarando di aver sempre seguito, in questi due anni, l’attività amministrativa: «Posso dire – ha spiegato Scotti – che qualcosa è stato fatto, ma tanto vi è ancora da fare». In particolare il consigliere ha fatto riferimento allo stato della depurazione, essenziale per lo sviluppo del territorio e per lo stato del mare, un’opera appaltata durante l’amministrazione Brandi, di cui faceva parte anche lo stesso Scotti, e non ancora conclusa: «pertanto – ha continuato l’avvocato – chiedo fin da adesso un quadro chiaro della situazione. Altro problema è il traffico: seppur sono state adottate misure come la navetta Zizì, occorrono misure drastiche da prendere anche di concerto con le altre amministrazioni». E qui Scotti ha citato un dato di venti anni fa, quando l’amministrazione Telese con una verifica presso il Ministero dei Trasporti rivelò che sull’isola i veicoli erano addirittura 75mila su una popolazione di 55mila abitanti. «Nell’ambito del nostro Comune vista tale criticità non possiamo permetterci di tenere in quello stato il parcheggio della Siena, un’opera proposta da un privato con finanziamenti dell’UE, ma il sindaco come massima autorità sanitaria deve preservare la salute dei cittadini, e poi vanno prese misure sui tempi di consegna, affinché siano celeri, pena un’azione di risarcimento danni». Il consigliere Scotti ha poi plaudito all’iniziativa di contrasto al fenomeno del “sacchetto selvaggio”: «Auspico che tale misura venga estesa anche nelle altre arterie del Comune, in particolare nelle zone centrali, via de Rivaz, via Roma all’altezza della Chiesa di San Pietro». Scotti ha poi invitato il sindaco a ripristinare il servizio di controllo delle “stelle” alberghiere e dei relativi servizi offerti, in maniera tale da evitare prezzi al ribasso, che danneggiano l’immagine dell’isola.

«Ritengo necessario  – ha continuato l’avvocato – anche allo scopo di abbattere i costi del bilancio comunale, dotare il Comune e le sue strutture di un efficientamento energetico attraverso energie rinnovabili per ridurre l’impatto ambientale e i costi sostenuti dall’ente». Il consigliere non ha dimenticato altre problematiche, invitando a non abbassare la guardia sulla battaglia con le altre municipalità dell’isola per opporsi alla riduzione di servizi all’Ospedale Rizzoli, viste le già forti criticità sofferte dagli abitanti dell’isola: «Battaglie che non hanno colore politico, a cui darò sempre il mio contributo, nel rispetto dei ruoli: le decisioni saranno sempre prese dal gruppo consiliare di concerto con il coordinatore regionale, portando all’attenzione del Consiglio le numerose proposte avanzate dal consigliere regionale Di Scala». La giornata dell’ufficializzazione del ritorno dell’avvocato Scotti in Consiglio si è conclusa poi con un avviso da parte del Presidente del Consiglio comunale, Ottorino Mattera, che ha convocato una nuova seduta dell’assemblea, per il 13 giugno alle ore 10.00 (e per il 14 giugno alle ore 18.00 in seconda convocazione) per trattare un unico punto all’ordine del giorno: gli adempimenti riguardanti il rendiconto della gestione anni 2018 e la relazione sulla gestione.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x