Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ischia, la grandinata e quel tuffo nel passato

Di Isabella Puca

Ischia – Sono bastati 10 minuti di un acquazzone, seguiti da un’incredibile quanto breve grandinata per regalare immagini di un’isola completamente imbiancata. Per quanto sia vero il detto “marzo è pazzo” o la celebre poesia di Salvatore Di Giacomo “Marzo nu poco chiove e n’atu ppoco stracqua”, dopo una mattinata di sole proprio nessuno si aspettava una gelata così improvvisa. Verso le 15:00 di ieri pomeriggio un violento acquazzone ha fatto arrivare quell’inverno che qui a Ischia sembra non essere mai arrivato, riportando alla mente di alcuni al 1956, circa sessanta anni fa, quando un’incredibile nevicata arrivò sulla nostra bella isola. I chicchi di grandine di oltre 2cm di diametro hanno ricoperto le strade e le spiagge, tanto da ricreare un effetto scenico davvero singolare. In pochi minuti, sul web, hanno iniziato a girare fotografie di scenari incredibili e diversi video che tutto facevano immaginare fuorché che ci si trovasse a Ischia. Per fortuna sembra non esserci stato nessun danno a cose o persone; solo nel comune di Forio si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Tuttavia, i grossi chicchi di grandine discesi sul manto stradale, in breve tempo si sono sciolti scongiurando così rischio cadute o imbarazzanti scivoloni. Diversi automobilisti hanno scelto prudenzialmente di fermarsi a bordo strada e attendere che le conseguenze della grandinata cessassero. La violenza con la quale i chicchi di ghiaccio si sono abbattuti sui tetti delle case e delle vetture ha creato, inutile nasconderlo, anche un certo smarrimento, se non proprio di paura. Dopo gli ultimi improvvisi fenomeni atmosferici, si ha l’impressione che tutto il mese di marzo sarà così. Nei prossimi giorni sarà utile riuscire ad attrezzarci un po’ come gli inglesi, cappello in testa e ombrello sotto al braccio così da essere pronti per ogni evenienza. Non dimenticate di portare con voi la macchina fotografica; ai temporali improvvisi ci si può anche abituare, ma non agli incredibili spettacoli offerti dalla natura.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x