Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ischia, l’ira di Eav contro le linee private

di Luigi Balestriere

 

ISCHIA. Pugno duro dell’Eav contro le linee private che starebbero per entrare in esercizio sull’Isola d’Ischia. La stessa Direzione del Trasporto Automobilistico ha chiesto urgentissimi chiarimenti alla Direzione Generale della Mobilità della Regione Campania ed alla IV Commissione Trasporti sulle autorizzazioni dei servizi automobilistici privati che potrebbero partire a brevissimo sul territorio isolano. «Pronti ad intraprendere tutte le azioni utili, anche in via legale, per scongiurare l’avvio dei servizi che produrrebbero danni in maniera rilevante, oltre che d’immagine, anche economica», scrive l’ingegnere Mariano Vignola in una nota inviata alle Segreterie Regionali di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Cisal e Confail.

La presa di posizione dell’Eav arriva dopo un fonogramma a firma della triplice sindacale di categoria sull’autorizzazione che avrebbe rilasciato la Città Metropolitana di Napoli ad un vettore privato per i servizi automobilistici sull’Isolaverde. «Una palese sovrapposizione di servizio di Tpl e quindi il rischio di depauperare oltremodo quello già svolto da Eav», si legge nella nota inviata ai vertici aziendali appena l’altro giorno.

E la stessa Eav sembra tornata ai fasti di un tempo con tutte le linee coperte e tutte le corse effettuate. Tra bus nuovi ed usati in deposito sono tornati i mezzi di riserva. Una scena che mancava da anni nel deposito di Via Michele Mazzella.

Ads

Intanto, resta sorprendente lo strano silenzio dei sei sindaci isolani che ricordano un pò le tre scimmiette di Desmond Morris: una non vede, una non sente, ed una non parla. Ecco, anche loro si sono chiusi in un ermetico mutismo sull’argomento. Eppure sono gli stessi che, con tanto di fascia tricolore, si presentarono in pompa magna al Porto di Pozzuoli all’inaugurazione nelle scorse settimane dei 12 Solaris acquistati dalla Polonia dall’Eav. Una corsa a scattarsi selfie accanto al Governatore De Luca ed oggi, con altrettanta celerità, a guardarsi bene dal commentare la vicenda.

Ads

Voci di dentro riferiscono di un iter già avviato con tanto di assunzioni pronte. I più acuti li definiscono i soliti miracoli elettorali. Un ulteriore tassello di un puzzle ormai sempre più chiaro e definito.

E pensare che, secondo i bene informati, centrerebbe anche la famosa cooperativa di Sorrento, quella della guerra dei trenini di Barano (forse finita nel binario morto), per intenderci.

Sarà il Natale che rende tutti più buoni…

 

 

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex