CULTURA & SOCIETA'

Ischia, l’isola del tango: in più di cento a ballare sotto le stelle del borgo

Provengono da tutta Italia e, domenica scorsa, hanno animato il piazzale delle Alghe ballando insieme alla comunità tanghera ischitana

Sono arrivati a Ischia da ogni parte d’ Italia per trascorrere quattro giorni all’insegna del tango, è il gruppo dell’Associazione Tango Allegria che, due volte all’anno, sceglie Ischia per aggiornarsi e ballare insieme, magari in piazza. E’ successo domenica, nel piazzale delle Alghe, dove in più di cento, si sono uniti ai tangheri ischitani per ballare sotto le stelle.

Cinque le coppie di maestri presenti sull’isola per l’Ischia tango meeting, un’ opportunità per chi vuole approfondire le proprie conoscenze di ballo con cui è possibile affrontare seminari speciali di Tango, Stages di Folclore, per ballare Tango e non solo! «Il tango argentino è un ballo sociale e che sempre più avvicina appassionati da ogni parte de mondo che amano ballare questa danza magica e sensuale. Ischia con tango allegria è diventata per un lungo weekend l’isola del tango». Parla così Silvia Colli, responsabile di Tango Allegria, associazione culturale di Roma che intende promuovere tutto ciò che riguarda la cultura del tango argentino.

Con loro maestri argentini come Fernando Serrano che cura la parte legata alla didattica. «Organizziamo questi meeting in cui raduniamo appassionati di tango da tutta Italia e dall’estero e abbiamo scelto Ischia trasformandola nell’isola del tango. Ischia – avverte ancora Silvia – è una destinazione che piace, ci sono condizioni climatiche favorevoli strutture bellissime che ci accolgono e che hanno gli spazi adatti per aggiornamenti, lezioni e musica dal vivo per tutti gli appassionati». Domenica scorsa era il loro ultimo incontro e con loro, in piazza a Ischia Ponte, c’erano anche i tangheri isolani, «è stato un bel momento di aggregazione, nei diversi posti in cui ci rechiamo cerchiamo di coinvolgere la comunità tanghera locale e per loro diventa una festa. Chi abita nelle grandi città è abituato a praticare il tango in diverse sale, sull’isola non c’è questa opportunità. E’ bello che siano stati gli ischitani a invitarci a realizzare questa manifestazione come Peppe di Garden Fruit che, appassionatosi a questo genere di danza, ci ha invitati a riempire di musica, danza e abbracci il borgo di Ischia Ponte, un’iniziativa che si è resa possibile grazie al Consigliere Carmen Criscuolo e al patrocinio del Comune di Ischia». La prossima volta saranno qui a Ischia in primavera e chissà che non cresca anche tra gli ischitani la febbre dl tango.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close