CRONACA

Ischia partecipa all’avviso pubblico per le sale spettacolo

Presentato alla Città Metropolitana il progetto esecutivo di riqualificazione dell'auditorium 'Poli' all'interno del centro polifunzionale di via delle Ginestre

Approvato il progetto esecutivo di riqualificazione dell’auditorium ‘Poli’ all’interno del centro polifunzionale di via delle Ginestre. Contestualmente il progetto redatto dall’architetto Consiglia Baldini ed approvato dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Enzo Ferrandino è stato presentato e candidato all’avviso pubblico della Città Metropolitana di Napoli. Si tratta dell’Avviso pubblico rivolto ai comuni per il finanziamento di progetti di costruzione e/o adeguamento strutturale e tecnologico di sale da destinare ad attività di spettacolo. Il progetto concorre al finanziamento di 126.893,67 euro pari al 20,24% dell’importo totale del progetto in caso di assegnazione del contributo quale quota di partecipazione per la eventuale somma necessaria a coprire il costo complessivo dell’intervento. La Città Metropolitana di Napoli presieduta dal Luigi De Magistris ha invitato, con la pubblicazione dell’avviso pubblico, ogni Comune ad inviare un’unica istanza di finanziamento riferita ad un solo progetto per un importo massimo finanziabile pari a 500mila euro indicando obbligatoriamente la quota di compartecipazione per la eventuale somma necessaria a coprire il costo complessivo dell’intervento, pena l’esclusione dall’ammissione al finanziamento.

Entro il 14 dicembre i Comuni della Città Metropolitana di Napoli potranno presentare le proposte progettuali finanziabili che dovranno la costruzione di strutture ex novo da destinare ad attività di spettacolo; il ripristino dell’agibilità di strutture teatrali; l’ampliamento di strutture teatrali esistenti; la creazione di nuove sale nell’ambito di strutture già esistenti; interventi per l’aggiornamento ed ampliamento delle dotazioni tecniche delle sale;  interventi per l’aumento del confort per il pubblico; interventi per garantire la fruizione dello spettacolo da parte di persone con disabilità sensoriale e/o l’accessibilità delle sale per le persone con disabilità motoria. Successivamente la Commissione valuterà le proposte progettuali ammesse attribuendo punteggi alla strategicità della struttura all’interno dell’ambito sovracomunale, in termini di bacino di spettatori; Costruzioni di strutture ex novo da destinare ad attività di spettacolo; Qualità del progetto in termini di soluzioni tecnologiche adottate; Interventi per garantire la fruizione degli spettacoli da parte di persone con disabilità sensoriale e/o con disabilità motoria; Interventi di riduzione dei consumi energetici; Livello di progettazione esecutivo ed infine anche sulla quota di cofinanziamento.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex