CULTURA & SOCIETA'

Ischia protagonista al salone del mobile con Nino Di Costanzo

La kermesse milanese tutta dedicata alla casa ha visto show cooking dello stellato di casa nostra; con lui anche Ivano Veccia

La cucina, si sa, non è più solo questione di gusto. E lo sa bene lo chef stellato Nino Di Costanzo protagonista a Milano, insieme al pizzaiolo Ivano Veccia di uno show cookingal Salone del Mobile. La kermesse giunta quest’anno alla sua 58° edizione, ha visto dunque, per tutta la durata del Salone, un’accoglienza davvero speciale; presso lo spazio espositivo della Zafferano Glassware gli ospiti si sono deliziati con  showcooking e proposte culinarie di ispirazione ischitana dello chef Nino di Costanzo – Danì Maison, due stelle Michelin –  e il maestro pizzaiolo Ivano Veccia, tra i 10 migliori pizzaioli emergenti italiani.

Una cacio e pepe ad opera dello chef Nino Di Costanzo e una pizza di quelle che solo Ivano Veccia può fare per due piatti che rappresentano delle icone della cucina italiana nel mondo. Il tutto, servito nelle collezioni Crayon e Dalmata e accompagnato da degustazioni di vino in calici davvero speciali. Una bella vetrina, dunque, non solo per gli chef, ma anche per l’isola e per la sua gastronomia. E mentre Nino DI Costanzo è pronto ad aprire le porte del suo Danì Maison, Ivano Veccia sta per entrare nel vivo della sua avventura romana. Il ristorante dove, da oggi, delizierà tutti con la sua pizza si chiama Qvinto ed è uno spazio da 500 coperti che conta 50 dipendenti e 400 posti auto esterni nel parco di 4mila metri quadri, realizzato in quello che è stato fino a vent’anni fa uno dei campi rom più popolati di Roma. L’area, oggetto di un bando di riqualificazione urbana, appare oggi fortemente riqualificata ed è lì che Ivano Veccia mostrerà tutta la sua arte di far la pizza. Tutto nasce da una pizza estiva fatta da Pietro Saulli e Sabrina Corbo, rispettivamente presidente e vice presidente della Green Network, una società che opera nel settore energia, prima italiana a sbarcare a Londra in questo settore. Alla signora, napoletana, la pizza di Ivano Veccia (che a Roma ha fatto fare lunghe fila alla Città della Pizza) è piaciuta al punto tale da fargli la proposta: contratto di consulenza per un anno per quella che sarà la pizzeria più grande della Capitale. In bocca al lupo al pizzaiolo dj!

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close