INCHIESTEPRIMO PIANO

Ischia resta l’isola del “finche’ morte non vi separi”

Secondo i dati raccolti dall’Istat, lo scorso anno, le persone che hanno interrotto il rapporto coniugale sono state complessivamente 1.108. In 30.000 invece continuano ad essere sposati: numeri che restano confortanti rispetto alla media nazionale

Sono risultate 1103 le persone divorziate, residenti sull’isola di Ischia, al 1 gennaio 2019. Agli inizi dell’anno solare in corso, infatti, la percentuale di divorziati sul nostro territorio è stata pari all’1,72 % contro 1,82 del 2016 e 1, 96% del 2017. Un dato questo inversamente proporzionale alla crescita (seppure minima) della popolazione, passata dai 64.085 abitanti del 1 gennaio 2017 a 64.126 del 1 gennaio 2019. A fornire il quadro della situazione ancora una volta l’Istat che ha raccolto i dati inerenti il 2018, in termini di persone divorziate, coniugate e nubili, presenti sul territorio isolano.

I NUMERI DI SERRARA FONTANA

Numeri alla mano, sembrerebbe che la nostra isola, nonostante una densità di popolazione decisamente più numerosa delle vicine Capri e Procida, durante i passati 12 mesi, abbia registrato un minor numero di divorzi rispetto alle due isole in questione. Al 1 gennaio 2019, infatti, i divorziati nell’isola di Arturo sono risultati essere pari all’1,91 % su di una popolazione di 10.481 abitanti, mentre a Capri 2,69% su 14.162 abitanti. Dai dati, dunque, sembrerebbe che, in termini di divorzi, Ischia se la passi meglio rispetto alle altre due isole flegree e che il numero di persone divorziate, negli ultimi tre anni, sia leggermente calato. Una diminuzione abbastanza significativa l’avrebbe registrata il Comune di Ischia, il cui numero di divorziati, relativo all’ultimo triennio, è passato dai 455 del 2016 e i 465 del 2017 ai 368 dello scorso anno. Al contempo, sempre nel medesimo Comune che – lo ricordiamo- conta una popolazione di 20.170 abitanti, il numero di coniugati, al 1 gennaio 2019, è risultato essere pari a 9.840 contro i 9.724 del 2016 e i 9736 del 2017. Analoga situazione anche per il secondo comune più popoloso dell’isola, Forio, dove il numero dei divorziati è passato dal 2,19 % -su di una popolazione di 17.840 abitanti per il 2017- all’1, 97 % – su 18.005 abitanti – per il 2018. Nel Comune di Casamicciola, dove la popolazione residente è passata dagli 8.205 abitanti del 2017 agli attuali, i divorziati al 1 gennaio 2019. sono risultati essere pari all’ 1,92% contro il 2, 03% dell’anno precedente.I Comuni con il più basso numero di divorziati residenti? Quello di Barano con lo 0,79 % e quello di Serrara Fontana con lo 0,76 %.

I NUMERI DI LACCO AMENO

In generale, la percentuale di persone coniugate sull’isola, lo scorso anno, è oscillata tra il 47 e il 48 %, tranne nel Comune di Barano, dove la quota coniugati è arrivati a sfiorare il 49 %. Nel Comune di Forio, invece, le persone coniugate hanno rappresentato solo il 46% della popolazione residente. La percentuale di celibi e nubili, di fascia compresa di età dai 20 ai 100 anni, in tutto il territorio isolano, invece, risulta essere pari al 26 %. Su 64.123 abitanti, al 1 Gennaio 2019, 30.888 sarebbero state, dunque, le persone coniugate, mentre – come dicevamo sopra- i divorziati 1.103 contro i 28.474 e i 1261 dell’anno precedente. .

L’IDENTIKIT DI CHI CONVOLA A NOZZE

Ma quali sono le persone che convolano più facilmente a nozze? In linea con il trend nazionale, anche sull’isola sembra essere aumentata l’età media in cui ci si sposa. Dai dati Istat, infatti, emerge che a sposarsi sarebbero per lo più donne e uomini a partire dai 35 anni in su. I matrimoni al disotto dei 35 anni, infatti, sono decisamente diminuiti, soprattutto se si comparano gli ultimi 5 anni. Basti pensare, infatti, che, ad esempio, nel solo Comune di Ischia, mentre nel 2015 i coniugati nella fascia di età compresa tra i 30 e i 34 anni erano pari a 570, questo numero è andato poi calando nel 2016 con 536 coniugati e nel 2017 con 472 coniugati. In netta diminuzione anche i matrimoni tra giovanissimi, ossia tra quelle persone di età compresa tra i 20 e i 29 anni. Quanto ai celibi e nubili, nella fascia di età dai 20 ai 100 anni, al 1 gennaio 2019, su tutto il territorio isolano essi sono risultati essere 16.183 contro i 15.922 del 2017 e i 15.634 del 2016. A prediligere la vita da single, sembrerebbero essere gli uomini soprattutto quelli di età compresa tra i 40 e i 45 anni.

FASCE D’ETA’ E DIVORZI

I NUMERI DI ISCHIA

Secondo i dati raccolti dall’Istat, il divorzio sarebbe più frequente tra persone di fascia di età compresa tra i 45 e i 55 anni. Lo scorso anno, infatti, nel Comune di Ischia, il maggior numero di divorziati si è registrato nella fascia di età compresa tra 45 e i 49 anni (con sessanta divorziati). Simile situazione anche nel Comune di Barano dove i divorziati sono stati, per la medesima fascia di età, pari 18, e a Serrara Fontana pari a 6. A Forio, il maggior numero di divorziati registrato è stato quello nella fascia di età tra i tra i 50-54 con 61 divorzi. A seguire, infine, per la medesima fascia di età, Lacco Ameno con 25 divorziati, e Casamicciola Terme con 28. Un dato interessante è quello che concerne il numero di over sessantenni. Comparando i dati dell’ultimo triennio, infatti, sembrerebbe essersi verificato, in tuttI i Comuni dell’isola, un aumento di persone divorziate in fascia di età compresa tra i 65e i 69 anni.

Insomma, il numero dei divorziati sul territorio isolano non pare essere molto alto, soprattutto se messo a confronto con il numero totale della popolazione residenti. Tuttavia, c’è da ricordare, che i dati fin qui esplicitati riguardano soltanto i divorzi, ossia lo scioglimento definitivo del matrimonio. Resta ignoto, invece, il dato relativo alle separazioni, la cui condizione, almeno ai fini anagrafici, non comporterebbe l’uscita dalla condizione di coniugato.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker