Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ischia, riecco la suggestione della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna

Una baia che diventa teatro, il castello aragonese che fa da sfondo e poi diventa esso stesso palcoscenico, con il suggestivo incendio simulato. E naturalmente le barche allegoriche, le vere protagoniste dell’evento, sulla scia di una tradizione lunga quasi un secolo.
Va in scena oggi a Ischia l’ottantacinquesima edizione della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, l’evento-clou dell’estate isolana: vi si intrecciano folklore e fede (la Festa nasce insieme alla processione delle partorienti verso la Chiesetta di Sant’Anna), arte e spettacolo.
Con inizio alle 21.00, Ischia Ponte indossa il suo abito più bello. L’evento, organizzato dal Comune di Ischia con la direzione artistica di Cenzino Di Meglio, seguirà il solco della lunga tradizione, nata negli anni Trenta del Novecento dallo slancio e dalla fantasia con cui i pescatori isolani addobbavano le loro barche dirette alla chiesetta. Suggestione e incanto, memoria e identità: elementi che si intrecciano in una delle baie più belle d’Italia, a conclusione di una lunga vigilia già impreziosita dal concerto di James Senese, da un torneo di calcio rievocativo e dall’esposizione dei tre Totocchio di Riccardo Dalisi, omaggio alla figura di De Curtis, che quest’anno è il filo conduttore della Festa e che ispira anche le quattro barche allegoriche in gara.
“Mostreremo con orgoglio l’identità dell’isola ai nostri turisti e a chi, nel mondo, ama Ischia. – spiega il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino – La Festa è un evento dall’appeal internazionale: la sua costante crescita ne fa, oggi, uno degli eventi più interessanti del panorama estivo nazionale”.

La Festa sarà condotta da Patrizio Rispo, coadiuvato da Claudio Iacono, madrina della serata Elena De Curtis, nipote di Totò.  Fiorenza Calogero, apprezzata interprete di canto popolare, impreziosirà lo spettacolo con le sue performance, Davide Scognamiglio curerà il disegno luci. In ordine di sfilata, gli spettatori – che affolleranno gli scogli e la baia – apprezzeranno le barche “Totò e la musica” per l’associazione Pro Perrone di Casamicciola, “Totò e il cinema” per l’associazione Actus Tragicus di Forio, “Totò e la poesia” per l’associazione Largo dei Naviganti di Ischia, “Totò e la maschera” per l’associazione Pro Loco Lacco Ameno.

Il premio alla barca più bella sarà assegnato da una giuria qualificata, presieduta dal maestro Nicola Gioba e composta dall’onorevole Lorenzo Becattini, Sara Castagna, Mariagrazia Nicotra, Eleonora Sarracino,  Marco Cecchi, Giuseppe Lubrano Lavadera e Manuel Martines. Confermati anche gli altri premi, radicati nell’ultradecennale storia dell’evento: il premio Nerone, il premio Funiciello, il premio Andrea Di Massa e il premio Domenico Di Meglio.
Per raggiungere Ischia Ponte, nel corso della serata sarà attivo un servizio navetta gratuito, a ciclo continuo, da e per il parcheggio di Fondobosso.

Quindi, lo spettacolo dell’incendio simulato del Castello, che rievoca le antiche e temibili scorribande dei saraceni lungo le coste dell’isola, e i fuochi piromusicali.
La Festa sarà trasmessa in diretta da TGCOM24, il quotidiano online di News Mediaset (www.tgcom24.mediaset.it) da Teleischia (canale 89 del digitale terrestre) e da Isolaverde Tv (su www.isolaverdetv.com e sul canale 688 del digitale terrestre).

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex