Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ischia Risorsa Mare in liquidazione, arriva Ghirelli

ISCHIA – “Certe storie non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano…”. Così cantava Antonello Venditti in uno dei suoi tanti e celebri cavalli di battaglia e chissà che la frase non sia calzante anche per la vicenda in questione, quella che stiamo per raccontarvi. Che segna, forse, i titoli di coda di un’epoca caratterizzata da alti e bassi, da luci ed ombre, anche per un’altra società partecipata ischitana, che segue la stessa sorte di tante altre non soltanto nel Comune capofila ma sull’intero territorio isolano e cioè conosce la discesa negli inferi della liquidazione.

Si tratta di Ischia Risorsa Mare, il cui destino era in ogni caso segnato, per effetto del decreto Renzi, che di fatto dichiara “out” tutte le società con un fatturato inferiore al milione di euro. Insomma, prima ancora che una scelta politica e di indirizzo dell’amministrazione, si tratterebbe di un percorso obbligato per il quale non erano previste deviazioni o soluzioni alternative.  Il sindaco d’Ischia, Giosi Ferrandino, ha già pronto il decreto di nomina per il liquidatore dell’azienda, che sarà il dott. Pierluca Ghirelli, attualmente già impegnato all’Evi ed in passato anche a Marina di Casamicciola. Capace di risanare l’azienda in via Leonardo Mazzella e di operare invece con alterne fortune nella cittadina termale. Un nome che, in ogni caso, oltre che la materia conosce anche gli uomini e le dinamiche dell’isola e questo di certo non è un aspetto da sottovalutare. L’accordo c’è già, la firma dovrebbe essere questione di giorni se non addirittura di ore. Una volta iniziata la procedura di messa in liquidazione, si deciderà poi il destino di Ischia Risorsa Mare. Che, per adesso, è aperto a tutte le opzioni, non è nemmeno escludere che lo stato stesso di liquidazione possa essere revocato così come già accaduto, ad esempio, per Ischia Ambiente. Nel frattempo fonti vicine all’amministrazione riferiscono in ogni caso che – contrariamente a quanto sostenuto dall’ex revisore dei conti – il passivo non sarebbe così mastodontico ed alla fine dovrebbe rivelarsi di lieve entità.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex