ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Ischia si colora di lilla nella 6° giornata per la lotta ai disturbi del comportamento alimentare

di Isabella Puca

ISCHIA – «Stiamo riscontrando grande attesa per la prossima edizione del “Fiocchetto Lilla” e siamo sicuri che mercoledì 15 marzo la partecipazione sarà di gran lunga superiore a quella dello scorso anno». Paolo Massa, presidente dell’Associazione “Artemisia una voce per l’Anoressia”, non nasconde tutto il suo entusiasmo in vista dell’importante appuntamento in programma per domani giornata nazionale del fiocchetto lilla per la lotta ai disturbi del comportamento alimentare. Promosso dall’Associazione “Mi Nutro di Vita”, in collaborazione con le altre Associazioni dedicate ai Disturbi Alimentari, l’evento nasce con lo scopo di sensibilizzare, attraverso le testimonianze di persone che hanno vissuto la malattia in prima persona, l’opinione pubblica sul problema dei disturbi del comportamento alimentare. L’iniziativa, a livello nazionale,  è partita per la prima volta da un padre che, nel marzo del  2011, ha visto morire la propria figlia di bulimia all’età di 17 anni. Si tratta del signor Tavilla che ha poi scelto il fiocchetto lilla come simbolo della delicata fragilità di questa condizione. «Lo scorso anno – ha continuato Paolo Massa- furono coinvolte solo le squadre di pallavolo e pallacanestro del Comune di Ischia, ma quest’anno siamo riusciti a rendere partecipi tutte le discipline sportive praticate nel Comune capoluogo, facendo sì che il “fiocchetto lilla” sia presente sin dalle 15.00 nelle loro attività quotidiane». A partire alle 15:00, infatti, negli impianti sportivi del comune d’Ischia lo sport incontrerà il fiocchetto lilla mentre, a partire dalle 15:30, nell’aula magna della Scuola Media Scotti, Paolo Massa incontrerà le famiglie per raccontare la sua esperienza.  Quest’anno anche la Chiesa ha “sposato” l’iniziativa e S.E. il Vescovo Lagnese sarà presente in prima persona nel celebrare la Santa Messa delle 18.30 in Cattedrale, per poi accompagnare tutti i presenti al Piazzale Aragonese, dove ci sarà l’esibizione delle scuole danza “Il Balletto d’Ischia”, “Studio Danza” e “Body Ballet Dance”, nonché alcune performances della “Ischia Gym” e “della “Manu Moving”. Al termine della performance, inoltre, il Castello Aragonese sarà colorato di lilla, come a dire Ischia c’è e lotta contro i disturbi del comportamento alimentare. L’Associazione Artemisia è riuscita a creare un vero e proprio ponte tra la gente comune e i problemi legati ai Disturbi del Comportamento Alimentare; un ponte che non si è limitato alla sensibilizzazione della sola Isola d’Ischia, ma ha trovato terreno fertile anche un po’ ovunque in terraferma, grazie ad un messaggio quanto mai vero ed alla testimonianza coraggiosa di Paolo, portavoce della sua drammatica ma significativa esperienza diretta. «Conto e spero – ha concluso Paolo Massa- che col tempo anche gli altri Comuni dell’Isola possano diventare parte integrante di questa giornata, rafforzando così la globalità del nostro messaggio su tutto il territorio». La serata di Ischia Ponte sarà trasmessa in diretta streaming da Isolaverde TV.

 

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close