CULTURA & SOCIETA'

Ischia strizza l’occhio alla Cina grazie al cinema

La mostra cinematografica cinese in Italia promette non soltanto di essere in grande evento, ma anche di aprire potenziali scenari e incrementare i flussi turistici dall’Oriente

Saranno circa 50 tra registi, produttori, diplomatici e giornalisti cinesi in arrivo sull’isola di Ischia per la IV edizione della “Mostra Cinematografica Cinese in Italia”. Presenti anche i rappresentanti della CCTV, Fonix, La Nuova Cina e altre importanti testate della carta stampata, rappresentanti della compagnia aerea China Southern. Ha confermato la partecipaazione anche Jackie Chan presidente dell’Accademia cinematografica Jackie Movie and Media College, Adriano De Santis, preside della Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, lo Short Film Festival dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, e l’attrice e produttrice cinematografica Francesca Rettondini.  

Da venerdì 26 luglio 2019, è in programma una tre giorni interamente dedicata al cinema cinese. Sono ansiosi di confrontarsi con una realtà cinematografica, quella ischitana, ritenuta dagli asiatici una delle migliori al mondo, i migliori registi e produttori cinesi in arrivo sull’isola. La manifestazione, in apertura presso la Torre di Michelangelo, si concluderà domenica 28 luglio nelle bellissime terrazze del Museo di Villa Arbusto. Un momento magico, dove poter creare future collaborazioni con un Paese in continua evoluzione ed espansione come la Cina, e con il suo pubblico sempre più attento ed esigente, e che ogni anno affolla le decine di  migliaia di sale cinematografiche  sparse sul vasto territorio della Repubblica Popolare Cinese. 

A curare l’organizzazione della rassegna cinematografica che nelle passate edizioni ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (patrocini richiesti anche per l’attuale rassegna), dell’ufficio culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, del Comune di Ischia e di quello di Lacco Ameno, è la  Dott.ssa Manqing Fang, direttore per l’Italia  del gruppo Guang Hua Cultures et Media, la più importante realtà editoriale dei media in lingua cinese in Europa. Oltre ai canali di informazione tradizionali, la società, investe notevoli risorse nello sviluppo di nuove tecnologie informative, attraverso i siti: oushinet.com, chine-info.com, uk.chinainfo24 e la rete TV europea. Le stesse testate giornalistiche, utilizzano una piattaforma di Micro Buogging, con una sezione legale “Fzone” che fornisce riferimenti mirati ai cinesi residenti in tutta Europa. “Abbiamo l’onore di essere ospitati in questa meravigliosa isola di Ischia – dice Mr. Zhang – e di partecipare alla festa di Sant’Anna, giunta ormai alla sua 87esima edizione, una ricorrenza ricca di significato oltre alle luci e ai fuochi d’artificio. Credo fermamente che l’incontro tra il festival del Cinema Cinese e la festa di Sant’Anna sia di grandissimo aiuto per la comprensione tra la cultura cinese e quella occidentale e possa far da ponte tra le nostre e le vostre tradizioni”. Di particolare interesse per registi e produttori è il vasto territorio dell’Isola verde, spesso utilizzato come set dai più importanti registi non solo nazionali ma anche d’oltre oceano. Per sottolineare l’interesse nei confronti di questa parte di territorio, una delegazione, guidata dal presidente della giuria, visiterà i luoghi più suggestivi alla ricerca di  particolari location e scorci suggestivi  da inserire nella lista dei  nuovi film in programmazione. 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close