Statistiche
ARCHIVIO 5

Ischia vista con gli occhi di Gérard Depardieu

Una volta tanto il grande (e grosso) attore francese ha messo la sua proverbiale stazza al servizio non di un personaggio di fiction ma di se stesso alle prese con la sua reale passione: il cibo e il buon vino.

È protagonista, infatti, con Laurent Audiot, chef stellato del ristorante pari¬gino «La Fontaine Gaillon» del documentario intitolato “L’ Hédoniste”, che venerdi 16 ottobre trasmetterà per il canale culturale francese “Arte”, la puntata su Ischia (e dintorni) che prevede una “perlustrazione” della tradizione culinaria nostrana.

Insomma qui la sua presenza rende tangibile e reale quanto si sa, si è detto, si è scritto, si immagina del Depardieu gourmet e esperto gastronomico, un’immagine inedita che non può che far felici i suoi numerosi fans sparsi in tutto il mondo tanto più che lui lotta da oltre dieci anni sia in Francia che in Italia a difesa del cibo di qualità e del territorio (ha anche acquistato delle brasserie sull’orlo del fallimento per tenerle in vita).

Ischia non poteva avere di meglio. “Mr Obelix”, della saga ispirata all’antica Gallia, rappresenterà, presenterà e pubblicizzerà la cucina Ischitana in Francia.

Una scelta, quella di Ischia che è in sintonia con la sensibilità di Depardieu per la valorizzazione, la protezione e la diffusione delle tradizioni culinarie e dei cibi e dei vini locali in opposizione alla globalizzazione dell’alimentazione e della gastronomia.
L’operazione di “Arte” ha l’obiettivo di trascendere la scoperta del piatto particolare o della ricetta antica per esplorare il substrato culturale, il senso del gusto, gli aspetti antropologici delle pietanze, le modalità e i rituali del mangiare.

Ads

Gérard Depardieu, era sbarcato sull’isola con la troupe televisiva del canale “Arte” a gennaio scorso.

Ads

Il famoso e simpatico attore venerdi accompagnerà i telespettatori francesi in un percorso enogastronomico tutto ischitano. Dal coniglio preparato alla trattoria “Il Focolare” della famiglia D’Ambra, alla parmigiana di melanzane, fagioli zampognari, insalata di limoni di Procida, spaghetti fritti con patate, varie fritturine, salumi, carne di maiale al pistacchio. Poi, lo vedremo addentare una coscia del coniglio, e poi un’altra. Rigorosamente all’ischitana, con le mani e senza paura di sporcarsi.
Tra una pietanza e l’altra l’attore non perderà occasione per lanciare la sua campagna in difesa della natura e del cibo vero e lancia il messaggio del rispetto verso chi produce, soprattutto per chi lo fa in armonia con l’ambiente e con l’ecosistema: «Questa è la cucina che adoro, senza additivi chimici e vorrei che dall’Unione europea arrivassero incentivi maggiori all’agricoltura sostenibile e ai contadini. Preservare gusto e identità dovrebbe essere un imperativo nell’era della globalizzazione».

Gérard Depardieu da gennaio si è “ innamorato” di Ischia e dei suoi prodotti e da venerdì diventerà, con questo documentario, un testimonial d’eccezione delle eccellenze enogastornomiche isolane.

foto di “france5.fr”

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x