Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Ischia #zerobarriere una bracciata per la vita, sabato la presentazione

Appuntamento l’8 giugno alle 17 presso la Biblioteca Comunale Antoniana, l’evento tra sport e solidarietà dal 14 al 16 giugno

Una tre giorni senza barriere, sopra e sott’acqua, un evento per lanciare un duplice messaggio, quello legato all’accessibilità e l’altro volto a sensibilizzare la cittadinanza a compiere questo importante gesto anche d’estate, stagione che vede un forte calo di donazioni soprattutto in Campania.

L’evento “Ischia #zerobarriere, una bracciata per la vita” sarà presentato sabato 8 giugno alla Biblioteca Comunale Antoniana. Tre giorni di sport che culmineranno in una nuotata solidale per amatori e agonisti e che si svolgerà domenica 16 giugno alle ore 10:00 con una “bracciata” intorno a uno dei simboli più significativi dell’isola d’Ischia: il Castello Aragonese.

Sportivi e non si cimenteranno in 1500 metri di nuotata: la partenza presso il pontile Aragonese e, dopo il giro del Castello, l’arrivo allo scivolo del piazzale delle Alghe.

Non mancheranno corsi di formazione, prove di nuoto e  di snorkeling per persone con disabilità e uno sguardo ai vents, il fenomeno delle emissioni gassose che rende i fondali di Ischia tra i più studiati al mondo.

Un evento che vede coinvolti il Comune d’Ischia, la Guardia Costiera, l’Area Marina Protetta, le associazioni di Diving dell’isola d’Ischia, la Lega Navale, la Fidas, l’Associazione Nazionale attività subacquee e natatorie per disabili e tanti altri del mondo dell’associazionismo ischitano.

Ads

«Con questo evento – ha spiegato Luigi Trani, presidente della Fidas Ischia – vogliamo far conoscere la realtà del mondo della donazione del sangue per creare una cultura sempre più diffusa tra coloro che ancora non si sono avvicinati a questo semplice e al contempo importante gesto di solidarietà. Desideriamo farlo con un evento sportivo perché il mondo della donazione del sangue pone la massima attenzione alla salute del donatore, ai corretti stili di vita per garantire qualità e sicurezza ad un percorso solidale che vede uniti donatore e paziente».

Ads

L’emergenza sangue non è solo d’estate purtroppo, ma tutto l’anno. A precisarlo è  Michele Vacca, primario del reparto di Immunoematologia e Medicina trasfusionale dell’Ospedale Cardarelli di Napoli. «Rispetto agli anni precedenti c’è stata una forte contrazione dei donatori soprattutto nella fascia d’età tra i 18 e i 25 anni, passando dal 20% degli anni precedenti, al 13% degli ultimi tre anni. La fidelizzazione del donatore è fondamentale e dovrebbe iniziare già a livello scolastico, dove è pressoché inesistente. La Campania fino a due anni fa era autosufficiente, oggi il 40% ci arriva da altre regioni italiane, ed un altro 30% da aiuti intra regionali». Ma qual è il fabbisogno di sangue in Campania? Al Cardarelli, dove c’è la più alta richiesta, occorrono circa 100/110 unità al giorno. I donatori al giorno sono invece scarsi 20 ed una altra ventina arriva dall’Avis. Nota ormai dolente, ogni anno bisogna trovare la maniera di fronteggiare le necessità sempre più forti che riguardano la carenza di sangue e trasfusioni. Ed ognuno fa quel che può. Quest’anno, ad esempio, l’Avis Campania ha organizzato delle raccolte di sangue straordinarie nei mesi di luglio e agosto per cercare di raccogliere quanto più sangue è possibile. Lino Di Martino, responsabile dell’Avis Campania, commenta: «Quest’anno dobbiamo andare dove ci sono i centri di aggregazione, rincorrere le persone e convincerle. Purtroppo Napoli non risponde tanto bene, la gente va in vacanza e la città si svuota. La nostra iniziativa estiva prevede di andare, nei luoghi di villeggiatura, come i lidi Ideal e Stella Maris di Licola, o i villaggi turistici della Domitiana». L’iniziativa ischitana si lega dunque a questa campagna, un modo per sensibilizzare la cittadinanza alla donazione anche d’estate.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x