Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Ischitani feriti da un elefante, migliorano le condizioni di Di Meglio

ISCHIA – Sta meglio Francesco Di Meglio, il turista ischitano, figlio del noto avvocato Giuseppe Di Meglio, vittima di un drammatico incidente avvenuto in Thailandia. Incornato da un elefante imbizzarrito,  le condizioni del concittadino ischitano, in vacanza con amici nel paese asiatico, sono state considerate subito preoccupanti. La zanna del pachiderma gli aveva procurato un importante e profonda ferita alla pancia tranciando anche porzioni di intestino. Immediatamente soccorso dai sanitari del luogo la ferita è stata immediatamente suturata.  Un vero e proprio dramma avvenuto a migliaia di chilometri da casa. Stretto dall’affetto paterno, l’avvocato Di Meglio ha infatti prontamente raggiunto in poche ore la Thailandia per assistere il figlio ferito, le condizioni di Francesco stanno lentamente migliorando.

Trasferito presso l’ospedale di Phang Nga, capoluogo della provincia omonima, dove il giovane avvocato isolano è stato stabilizzato e ha ricevuto le prime fondamentali cure mediche, il protagonista della sfortunata disavventura è stato poi trasferito al Bangkok Hospital Phuket dove è tenuto in costante osservazione per un principio di infezione. Qui, Francesco Di Meglio e Manuel Trofa, l’altro turista ischitano che ha subito la frattura della gamba sinistra, hanno ricevuto la visita ufficiale di Siriphat Phatakul, il governatore della provincia di Phang Nga.

I tempi per il rientro in Italia non sono ancora stati decisi. Le condizioni di salute dei due sfortunati turisti ischitani non sono ancora ideali per affrontare il lungo viaggio verso l’Europa. Ci vorranno ancora diversi giorni prima che Francesco Di Meglio e Manuel Trofa possano tornare a Ischia e porre fine a una vacanza tramutatasi in dramma. I due turisti isolani hanno scelto di visitare i gli scenari incontaminati dell’esotico paese asiatico in groppa a un elefante, un’attrattiva turistica molto in voga nel paese orientale. Dopo poche decine di metri, l’elefante, di nome Thanwa è divenuto irrequieto fino a perdere completamente il controllo di sé. Le tre persone in groppa al pachiderma, i due isolani e il “mahout” – la guida che governa l’elefante – sono state disarcionate. La rovinosa caduta ha causato a Manuel Trofa la rottura della gamba sinistra. Più sfortunato Francesco Di Meglio. Nell’impeto della furia l’elefante ha trapassato la pancia dell’avvocato, procurandogli importanti lacerazioni. La guida, nonostante le ferite, è riuscita ad allontanare il mastodontico animale dai due isolani riuscendo così a evitare l’aggravamento della situazione.

La Thailandia è una meta particolarmente battuta dal turismo ischitano. Sono tante le persone che riportano sull’isola testimonianze di escursione nei meravigliosi luoghi incastonati nell’esotico paese orientale. Non è la prima volta che nostri connazionali e anche isolani hanno provato a visitare i luoghi esotici in groppa a uno dei numerosi elefanti utilizzati a fini turistici, fortunatamente con esiti decisamente più felici. Dove ricercare i motivi dell’incidente? Non è la prima volta che turisti europei subiscono le conseguenze della furia dei pachidermi che all’improvviso perdono le staffe e seminano nel migliore dei casi terrore e nel peggiore, come nel caso che vi abbiamo descritto, ferite molto gravi. All’origine dello sventurato evento, stando alle fonti dei media locali, ci sarebbe una lattina di birra. Gli elefanti tendono a innervosirsi nel caso in cui abbiano modo di annusare la sostanza alcolica, perdendo così la calma. Ma non è detto che il forte caldo non abbia avuto un importante ruolo nella disavventura. Altri incidenti, che hanno causato in passato anche la morte di alcuni turisti europei, sono stati fatti risalire al periodo del “musth”, la fase in cui gli esemplari maschi sono in calore e diventano particolarmente pericolosi.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x