Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Isole Covid free, Garavaglia sostiene Del Deo: adesso “palla” a Figliuolo 

Il sindaco di Forio e presidente Ancim: «Rimettere in moto le isole minori e concedere ai suoi abitanti di lavorare, significa rimettere in moto l’economia del turismo» 

«Abbiamo trovato una grossa disponibilità da parte del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, per questo continuiamo sulla linea tracciata: le isole minori del Paese devono diventare Covid free». A dirlo il sindaco di Forio nonché presidente dell’Ancim – associazione nazionale comuni isole minori – Francesco Del Deo. Il primo cittadino isolano nella giornata di ieri ha incontrato il ministro del Turismo. Oggi in agenda anche un incontro con il commissario Francesco Figliuolo, «voglio far capire – ha detto Del Deo – che le comunità delle isole minori non vogliono essere privilegiate ma sono fragili». Il percorso tracciato dall’Ancim è chiaro: «Abbiamo chiesto – ha ricordato Del Deo – che dopo i fragili e gli 80enni si potesse fare una vaccinazione di massa per le isole. Noi sulle isole minori abbiamo fragilità dal punto di vista dei trasporti, della scuola e della salute, inoltre il nostro petrolio è il turismo. Sulle isole si lavora in base alla stagionalità, a Ischia abbiamo 14mila stagionali che lavorano nel settore turistico che hanno finito nel 2020 i risparmi del 2019, oggi nel 2021 ci sono persone che vanno alla Caritas che mai avrei immaginato potessero andarci. Autorizziamo ad andare in vacanza in Grecia o alle Baleari e non creiamo le isole italiane Covid free».

Del Deo è ottimista: «Dal ministro abbiamo ottenuto il pieno sostegno del governo. Adesso la decisione passa al commissario straordinario Figliuolo». Ed ancora: «Garavaglia ci ha detto chiaramente che sosterrà l’idea delle isole Covid free con il governo. Al di là del fatto economico e turistico c’è l’aspetto della salute. E se non c’è salute, non possiamo fare turismo e non c’è lavoro». Il sindaco di Forio si aspetta dall’incontro di oggi con Figliuolo che «sia un momento positivo per tutte le isole minori d’Italia». «Il punto di partenza potrebbe essere un vaccino day dando la possibilità agli isolani ed a chi lavora sulle isole, pur vivendo sulla terraferma, di farsi inoculare il vaccino». Del Deo non arretra: «Continuiamo a fare una battaglia per le isole minori. Fino a questo momento l’unico presidente di Regione che è stato sensibile a questo è stato Vincenzo De Luca, facciamo in modo che questa voce possa essere raccolta anche dagli altri presidenti di Regioni con isole minori e dal governo, oppure siamo destinati a morire. Non vogliamo chiedere assistenzialismo. Vogliamo tornare a fare turismo, che è il nostro petrolio». Nel corso dell’incontro tra Francesco Del Deo ed il ministro Garavaglia è stata anche rappresentata la «necessità di avere un interlocutore diretto con il governo». «Per questo – ha detto il sindaco di Forio – abbiamo chiesto di istituire un sottosegretario alle isole minori per avere un interlocutore diretto». 

Intanto il ministro del Turismo vuole dare un’accelerazione al comparto turistico. La data di apertura della stagione balneare resta il 15 maggio, ma la riapertura dei «parchi tematici il primo luglio, a mio avviso, non va bene. Vedremo di accelerare questa apertura», ha detto il ministro Massimo Garavaglia, nel corso di interrogazioni a risposta immediata presso la Commissione Attività produttive della Camera. Ma. Stessa cosa per convegni e congressi e attività fieristiche: «forse ci sarà un’anticipazione dal primo luglio al 15 giugno». Il ministro ha anche riferito che per la stagione estiva, assieme al green pass, «va valutata anche la strada delle isole Covid free» per «la fragilità intrinseca delle isole stesse». «Nel decreto Sostegni 2 ci saranno diverse iniziative a sostegno del settore» turistico, ha fatto sapere Garavaglia che si è detto pronto a «sostenere l’emendamento del Decreto Sostegni 1 che prevede una estensione da 18 a 24 mesi della validità del voucher». L’idea, poi, è che, «con il consenso delle parti, il voucher possa essere ceduto all’agenzia di viaggio o emesso direttamente a favore di quest’ultima nell’ipotesi in cui il pagamento o la prenotazione sia stata effettuata dalle stessa agenzia». Finora sono stati sfruttati 820 mln per i voucher vacanza su 2,4 miliardi stanziati, ha riferito il ministro. Assieme al green pass «va valutata anche la strada delle isole Covid free» per «la fragilità intrinseca delle isole stesse».  

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x