Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

ITB Berlino, nello stand italiano c’è anche Ischia

ISCHIA – Si tratta del principale mercato turistico straniero di riferimento, tradizionalmente molto legato all’isola. E per continuare a proporsi con convinzione ai tedeschi, Ischia partecipa compatta all’Itb di Berlino, la maggiore fiera e mercato d’affari dell’industria del turismo, inaugurata ieri mattina nella capitale tedesca. Con i suoi 180 mila visitatori, l’evento, che si concluderà il prossimo 12 marzo, offre una significativa opportunità di analisi delle tendenze del mercato internazionale grazie anche alla presenza di tutti gli anelli della catena, dai tour operator ai motori di prenotazione online, dalle destinazioni alle compagnie aeree, passando per le strutture alberghiere. La Germania si conferma come il principale paese di origine di flussi turistici stranieri in Italia con 10.9 milioni di arrivi (20% market share) e 53.3 mln di presenze (28% market share) nel 2015 (dati Istat).

«I tedeschi hanno un feeling particolare con la nostra isola», sottolinea il sindaco di Ischia Giosi Ferrandino. «Un feeling che affonda le radici nel passato e che contiamo di rinnovare e rafforzare, anche attraverso iniziative del genere. E del resto abbiamo il privilegio di avere una testimonial d’eccezione, Angela Merkel, che sceglie spesso di trascorrere le sue vacanze pasquali a Ischia. L’auspicio è di averla con noi anche quest’anno».

 

Durante i giorni dell’Itb, peraltro, sono previsti assaggi e degustazioni delle tipicità dell’isola d’Ischia, a cominciare dal vino doc. La presenza di Ischia a Berlino si inserisce in una strategia condivisa tra enti locali e Federalberghi, che abbraccerà anche la partecipazione di una delegazione al Mitt, la Moscow International Travel & Tourism Exhibition, in programma dal 14 al 16 marzo. «I russi – spiega Giosi Ferrandino – costituiscono il secondo target turistico di riferimento per l’isola d’Ischia: le loro presenze hanno registrato una flessione negli ultimi anni, l’obiettivo è quello di continuare a proporci come destinazione completa, in grado di intercettare al meglio tendenze e gusti di un popolo che ha più volte mostrato apprezzamento per paesaggi, tradizioni e risorse del nostro territorio».

Ads

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button