LE OPINIONI

L COMMENTO Un paese più vivibile, noi siamo pronti

DI ENZO FERRANDINO

Con il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica da parte del competente ufficio del Comune di Ischia si supera l’ultimo adempimento burocratico prima dell’avvio dei lavori per elettrificare i tratti di banchina dove ormeggiano i traghetti. L’iter amministrativo, che aveva avuto inizio ad ottobre 2019, con la sottoscrizione della convenzione tra l’ente comunale ed Enel per la individuazione dell’area dove allocare la cabina di trasformazione, si è concluso in maniera molto celere.

Finalmente dopo decenni nel porto d’Ischia si ridurranno sensibilmente sia le immissioni inquinanti che rumorose. Questo è uno dei provvedimenti che stanno facendo cambiare il volto del nostro porto. La copertura del pontile del tondo di Marc’Aurelio, lo smontaggio delle biglietterie sotto al Redentore, il provvedimento della delocalizzazione delle biglietterie, ed i lavori alla bocca vecchia del porto per meglio strutturare i punti sbarco del pescato sono solo alcuni interventi che abbiamo posto in essere con un unico obiettivo: quello di razionalizzare e migliorare una situazione che di partenza era molto caotica. Anche la riduzione del numero dei taxi in attesa al porto rappresenta un cambiamento epocale che ha sortito anche il favore dei tassisti. Negli ultimi decenni in tanti si sono cimentati nella risoluzione delle problematiche legate all’area portuale. Noi, con pazienza, perseveranza e tanto lavoro stiamo arrivando a dei risultati concreti. E l’iter per l’elettrificazione della banchina ne è la dimostrazione. Rendere il nostro porto green entra nell’ottica della sfida di questa Amministrazione comunale: migliorare la vivibilità di Ischia. Ed in tal senso si inserisce anche la progettazione e l’inserimento nel contesto urbano di percorsi ciclabili. Questa è un’altra sfida che rappresenta un cambiamento di rilievo in quelle che sono le abitudini quotidiane dei cittadini ischitani. Bisogna ben ponderare queste scelte anche attraverso dei momenti di dialettica e confronto con le parti sociali. Noi siamo pronti.  

* SINDACO D’ISCHIA

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close