Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

L’ encomio di papa Francesco per gli alunni dell’IC Forio 1

Nel mese di settembre 2020 il Dirigente dell’ Istituto Comprensivo Forio 1 Dott.ssa Chiara Conti scrisse al Papa: “Nei primi giorni del nuovo Anno Scolastico 2020-2021, che segue il lungo periodo in cui la pandemia ha modificato il nostro modo di essere Scuola ma certamente non è riuscita ad alterare il nostro desiderio di lavorare insieme e la speranza di ritornare alla normalità” – sottolineava nel suo scritto la Conti – “ci permettiamo scriverLe da Forio sull’Isola d’Ischia – Golfo di Napoli onde inviarLe un dono, che speriamo Le risulterà gradito, soprattutto perché frutto del lavoro dei piccoli nostri Alunni”.

Partiva così il video, estratto dal recital canoro/teatrale “La nostra Italia” presentato nell’anno scolastico 2017-2018 dagli Alunni delle classi quinte dell’ Istituto di Forio, a conclusione del Progetto P.O.N. IntegrAzioni inclusive, che, da un’idea del maestro Gaetano Maschio, autore dei testi e regista dell’intero lavoro, in un misto tra la realtà storica e la fantasia creativa, raccontava scenicamente e con dialoghi originali “La partenza della Famiglia Bergoglio per Buenos Aires nel 1929”: la tristezza dell’addio, le attese, le speranze e soprattutto la Fede in Dio, Che, attraverso i suoi imperscrutabili disegni, avrebbe fatto sì, che dopo 88 anni, in occasione della visita pastorale del 2017, Jorge Mario Bergoglio sarebbe ritornato a mirare l’orizzonte del porto di Genova vestito di bianco, accompagnando con le labbra “Ma se ghe penso” canzone degli emigranti, interpretata nel video dal Coro della scuola diretto dal M° Silvano Trani. Ed ecco che proprio nei primi giorni della seconda ripartenza è giunto benaugurante il plauso unito alla Benedizione del Santo Padre. Papa Francesco, infatti, con lettera della Prima Sezione – Affari generali della Segreteria di Stato ha fatto pervenire alla Dottoressa Chiara Conti i sensi della propria gratitudine “per il cortese dono e per i sentimenti che hanno suggerito tale gesto e, mentre incoraggia l’intera comunità scolastica a perseverare nell’impegno educativo, offrendo alle giovani generazioni spazi e luoghi per coltivare i valori della libertà, dell’accoglienza fraterna e della solidarietà, imparte di cuore la Benedizione Apostolica, che volentieri estende all’intera comunità scolastica e alle persone care”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button