Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

La carica degli aspiranti vigili, un “esercito” al Palazzetto dello Sport

DI GAETANO FERRANDINO

foto FRANCO TRANI

ISCHIA – Ma sì, possiamo dirlo tranquillamente. Il palazzetto dello sport “F. Taglialatela” non era così affollato da tempo immemore e il colpo d’occhio che gli spazi esterni hanno regalati ieri mattina erano indubbiamente di quelli impressionanti. Centinaia di persone, giovani e meno giovani, assiepati all’esterno, a Fondobosso, dopo una notte magari trascorsa ad ascoltare Antonello Venditti e la sua “Notte prima degli esami”. Tutti lì, pronti a sfidarsi, un vero e proprio esercito, circa cinquecento aspiranti vigili urbani alle prese col concorsone pre elettorale indetto dall’amministrazione comunale di Ischia, guidata dal sindaco Giosi Ferrandino. Tutto questo dopo che nella stessa giornata di martedì si era costituita anche la commissione composta dal presidente Antonio Bernasconi, dai componenti effettivi Lello Montuori e Maria Rosaria Petrillo (comandante dei vigili urbani di Giugliano ed esperta di codice della strada, pubblica sicurezza ed ordinamento della polizia locale) dal segretario della commissione Giuseppina Pilato ed infine del componente aggiunto Adriana Esposito, esperta di lingue straniere.

Alle undici sono entrati tutti, poi c’è stata l’attesa prova scritta, con il palasport che di fatto era diventata un’aula scolastica dalle immense dimensioni con tavoli e sedie. Trenta domande a risposta multipla e 45 minuti di tempo per rispondere, poi una società incaricata ha avuto il compito di provvedere alla valutazione della prova scritta con attribuzione del relativo punteggio a ciascun candidato. Uno step fondamentale, questo, per tutti gli aspiranti pizzardoni, giacché per raggiungere la prova orale era assolutamente necessario saltare questo primo significativo scoglio. Insomma, ecco analiticamente quelli che saranno i prossimi passaggi: comunicazione ai concorrenti dell’esito della prova scritta e dell’ammissione alla prova orale esclusivamente mediante pubblicazione all’albo pretorio on line e sul sito web del Comune di Ischia; valutazione dei titoli dei concorrenti che hanno superato la prova scritta e attribuzione del relativo punteggio secondo i criteri stabiliti dal regolamento sul funzionamento degli uffici e dei servizi e giusto art. 8 del bando di concorso; comunicazione ai concorrenti prima dell’espletamento della prova orale dell’esito della valutazione dei titoli e del voto riportato nella prova scritta, esclusivamente mediante pubblicazione all’albo pretorio; esperimento e valutazione della prova orale; formulazione della graduatoria degli idonei con il totale dei punti attribuiti, per titoli e per prove d’esame, a ciascun concorrente; trasmissione degli atti procedimentali tutti alla struttura competente in materia del personale. Un posto al sole, insomma, bisogna davvero sudarselo. Chissà se poi Parigi varrà davvero una messa.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x