Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

La comunità di Terra Murata incontra il Sindaco e il capogruppo di “Per Procida”

L’occasione è stata utile per condividere i progetti che interesseranno un’area importante del territorio così come discutere di varie problematiche poste sul tavolo dai residenti della zona

Mercoledì scorso, nell’ex Cappella della Purità, ubicata nel borgo antico di Terra Murata, si è tenuto un interessante incontro tra i cittadini residenti della zona il Sindaco Dino Ambrosino e il capogruppo della minoranza consiliare di “Per Procida”, Menico Scala, per avere un confronto sulle problematiche (trasporto pubblico, utilizzo delle strutture comunali, aree commerciali, etc.) ma anche per condividere le opportunità che, da qui ai prossimi anni, con l’arrivo di nuovi finanziamenti pubblici, riguarderannola riqualificazione dell’intero nucleo urbano su cui insistono anche strutture di grande interesseculturale quali l’ex complesso carcerario, il Palazzo d’Avalos, il Palazzo della Cultura e l’Abbazia di San Michele Arcangelo.

«Stasera – dice il Sindaco Ambrosino – abbiamo avuto un bel momento di confronto nella grancia di Terra Murata con gli abitanti del quartiere. L’occasione giusta per condividere la notizia della pubblicazione delle gare d’appalto per il restauro del convento di Santa Margherita e della messa in sicurezza del costone sotto San Michele. Un risultato importante dei Lavori Pubblici, nonostante le carenze e le difficoltà dell’ufficio tecnico.Le gare sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito internet del comune di Procida. Entro un mese – sottolinea il Sindaco – conosceremo le ditte concorrenti ed entro l’inverno inizieranno i lavori. 5 milioni e 200 mila euro da investire per cominciare il recupero del quartiere più antico di Procida».

Per il consigliere Menico Scala l’incontro, se da un lato, è stato un momento di condivisione delle belle notizie in merito ai finanziamenti che il nostro territorio riceverà per lavori necessari e urgenti per tutelare il patrimonio culturale e ambientale della nostra isola, dall’altro,ha posto in risalto anche i tanti problemi quotidiani da affrontare esposti brillantemente dai concittadini di Terra Murata. «Speriamo – conclude Scala – che qualcosa cambi in questi mesi, perché davvero non è stato chiesto nulla di impossibile, ma di sicuro, una maggiore presenza e controllo del territorio e dei luoghi di gestione dell’ ente. Speriamo che ci sia una valida risposta nel settore del trasporto pubblico su gomma visto gli imminenti lavori su via Principe Umberto».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex