CRONACAPRIMO PIANO

La domenica nera di Forio

In serata all’ombra del Torrione alta tensione al Punta del Sole: un cliente insoddisfatto pretende il rimborso e aizza altri ospiti contro il titolare. Poco distante volano calci e pugni tra una famiglia napoletana e i gestori di un albergo

Una domenica nera, nerissima, quella che ha vissuto Forio, una serata che lascerà a lungo cicatrici difficilmente sanabili e che una volta di più inducono a riflessioni divenute tanto monotone e stantie da lasciar credere che alle volte noi isolani davvero non ne vogliamo sapere di cambiare registro. Due episodi si sono verificati pressoché in contemporanea all’ombra del Torrione e davvero se il bilancio non è di quelli seri e gravi presumibilmente lo si deve solo al caso oltre che all’intervento delle forze dell’ordine. Partiamo da quanto accaduto all’albergo Punta del Sole, struttura gestita dalla Cast Hotels. Una famiglia di napoletani è giunta presso la struttura ricettiva ma nemmeno il tempo di prendere possesso della propria camera che in particolare un componente ha iniziato a manifestare la sua volontà di andare via ritenendo inadeguata la sistemazione.

Ne è nato un battibecco con Ciro Castiglione, al quale il cliente aveva chiesto il rimborso della somma versata anticipatamente pari a euro 950, richiesta di fronte alla quale l’albergatore ha opposto un netto diniego. A questo punto l’ospite ha iniziato ad aizzare gli altri clienti dell’albergatore trovando anche sponda tra gli stessi, evidentemente in tanti erano scontenti del trattamento ricevuto. La tensione saliva sempre più ma fortunatamente qualcuno chiedeva l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto giungevano gli agenti del commissariato di polizia e di lì a poco anche lo stesso dirigente Ciro Re, nel tentativo di riportare la calma. Ne scaturiva una lunga e faticosa attività di mediazione al termine della quale si raggiungeva la quadratura del cerchio: al cliente insoddisfatto della sistemazione che gli era stata riservata veniva rimborsata la somma versata e la questione si chiudeva senza che degenerasse oltre.

Un altro episodio si è verificato invece in località Fortino ed anche stavolta si tratta di uno scontro tra albergatori e turisti. Di fatto a far scattare la scintilla sarebbe stato il rimprovero che in spiaggia uno dei titolari della struttura ricettiva avrebbe indirizzato ad un bambino ritenuto evidentemente dagli atteggiamenti troppo “vivaci”. Ne è scaturita l’immancabile reazione del parentado – ovviamente anche stavolta proveniente non certo dalla Napoli bene – e da lì si è scatenata una violenta lite tra le parti. Sul posto stavolta sono giunti i carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal capitano Angelo Pio Mitrione, ma stavolta la vicenda avrà strascichi soltanto in caso di querela di parte. Che dire, benvenuti nella settimana che conduce al Ferragosto…

Articoli Correlati

2 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

6 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Beta

Forse si tratta piuttosto di un risveglio, forse anche brusco, ma che indica che ancora c’è una flebile possibilità di cambiamento. Qualcosa che si ribella al malcostume del turismo foriano ormai consolidato da decenni. Il “lato” positivo della vicenda, è che si tratta di due episodi che riguardano categorie contrapposte: un esercente deficitario che si approfitta della fiducia della clientela, ed un esercente che tutela la serenità della sua clientela…
Due facce della stessa medaglia?

Angelo

Sono stato di recente nella struttura ” punta del sole ” e sinceramente non è come viene pubblicizzata un 4 stelle che non sa nemmeno di due.

Lorenzo Spinosa

Purtroppo è proprio così ad Ischia non si vuole cambiare registro
Strutture bellissime in posti fantastici ma che sanno di vecchio che andrebbero ristrutturate di sana pianta. Andrebbero fatti forti investimenti ma la maggior parte degli Ischitani non hanno spirito imprenditoriale sono seduti sulle posizioni acquisite da anni pretendendo prezzi da 4/5 stelle per strutture vecchie e per servizi inesistenti.
Così per ristoranti,bar ,ecc..ecc..
Poi la scostumatezza , l’ignoranza e l’inciviltà fanno il resto.

Livio

Perfettamente d’accordo !

Domenico

La colpa è anche degli Ischitani. Che non si lamentassero se accolgono spesso la crem della crem per questioni di soldoni. Che fittassero gli appartamenti in estate a famiglie normali per intenderci rinunciando a qualche soldino.

Livio

Ma scusate voi ischitani di cosa vi lamentate ? I soldi dai delinquenti Ve li sapete prendere???ecco questi sono i risultati! Avete distrutto un isola meravigliosa solo per i soldi!PS vergognatevi per i vostri 5 sindaci che non servono a nulla ! Unico caso al mondo per un isola!

Back to top button
6
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex