Statistiche
CULTURA & SOCIETA'GALLERIA

La festa della maturità degli studenti del Liceo Ischia

Una toccante cerimonia celebrata nei giorni scorsi presso lo stadio Mazzella di Fondobosso. Emozione e la spettacolare conclusione con il lancio dei tocchi sulle note di “We are the champions”

Tocchi, toghe, sorrisi, emozione e tanto entusiasmo: la tradizionale cerimonia di consegna dei diplomi americana ha preso forma venerdì 23 luglio allo stadio Enzo Mazzella, coinvolgendo gli studenti del liceo statale Ischia. Dopo un anno turbolento, reso difficile dai limiti imposti dalla pandemia e conseguentemente dalla dad, questa cerimonia ha regalato di certo un ricordo speciale ai diplomati dell’anno scolastico 2020/2021, coronando cinque anni di studio con un’esperienza nuova e divertente. Gli studenti hanno indossato toghe e tocchi e hanno sfilato intorno al campo guidati da docenti accompagnatori, per poi prendere posto per ascoltare i discorsi di diverse personalità ischitane presenti: alcuni docenti del liceo statale Ischia, il sindaco Enzo Ferrandino, Don Marco, la rappresentante dei genitori Daniela Scotti, ed infine la preside Assunta Barbieri e diverse colleghe, senza dimenticare gli interventi di due studenti neo diplomati.

Discorsi pieni di emozione, speranza, di auspici per un futuro migliore, una forte esortazione a diventare sempre più attivi, consapevoli, presenti, “cittadini del mondo” e tanti complimenti per gli studenti che hanno dovuto affrontare un periodo molto particolare, a livello sociale, politico ma anche e soprattutto scolastico. Un momento di condivisione, gioia e spensieratezza per premiare tutti gli studenti che sono cresciuti e maturati anche prima dell’esame, costretti ad affrontare un nuovo modo di vivere, studiare e relazionarsi. La cerimonia ha visto gli studenti essere chiamati per nome per ricevere una pergamena e una bottiglietta di prosecco, omaggio della preside come “Brindisi a distanza” per festeggiare ancora una volta, distanti ma uniti nonostante il covid. Ed è proprio col discorso della preside Barbieri che la cerimonia si è conclusa, con un sincero e squillante “ad maiora”, dopo il quale gli studenti hanno lanciato in alto i tocchi sulle note di “we are the champions”, finalmente pronti a chiudere il capitolo della scuola per aprirne uno nuovo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x