Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

LA FESTA Omaggio ad Antonio Lubrano per i suoi 80 anni

Ringrazio il giornale, che mi dà l’opportunità di rendere omaggio, in occasione del compimento degli 80 anni, all’amico Antonio Lubrano. E’ come se festeggiassimo un compleanno in famiglia, la famiglia de Il Golfo. Di solito questo tipo di omaggio viene fatto ad un amico col quale hai trascorso e condiviso esperienze di vita o col quale condividi passioni, fede politica, religiosa. Il caso dei rapporti di amicizia e stima tra me ed Antonio è diverso. Non ci siamo frequentati da ragazzi, da giovani ( ho frequentato di più il fratello Michele), abbiamo idee politiche, religiose diverse. Ma ci uniscono fortemente due passioni: quella del giornalismo e quella per il glocalismo. La passione per il giornalismo non ha bisogno di molte spiegazioni, senonché è una passione che ti entra dentro l’anima fin da piccolo.. Un po’ più complessa è la spiegazione per la passione verso il “ glocalismo”.

Di cosa si tratta ? Di un amore incondizionato per la propria terra di origine ( Ischia), le sue tradizioni e i suoi costumi, la sua storia, la sua Natura ( compresi gli aspetti drammatici sotto il profilo sismico e idrogeologico) ma, nello stesso tempo, allungando sempre lo sguardo oltre i confini ristretti dell’isola, per abbracciare realtà diverse e lontane. Soprattutto se in quelle realtà sono andati a vivere nostri emigrati, per capire come essi si sono radicati, come vivono, se sono felici lontani nella nuova terra eletta. Non a caso Antonio si è tenuto, per anni, e ancora si tiene in contatto con gli emigrati, soprattutto in America, in California. Non è un caso che uno dei suoi amici più cari è stato un eccellente ischitano di ritorno ( da un’isola greca e dalla California), Sparaspilli ( Gianni Lauro). Ha amato e praticato il teatro dilettantesco, ha intrecciato la sua vita con le più suggestive feste religiose isolane e con la festa di Sant’Anna, allestendo, con i fratelli, barche dal 1957 al 1975. Ischia Ponte è il suo borgo preferito e vorrebbe che diventasse Patrimonio Unesco dell’Umanità. Oggi, gli storici più accreditati riconoscono, a chi si occupa di tenere accesa la fiammella della memoria storica locale, come fa Antonio, un ruolo fondamentale. Senza la cronaca locale, senza le piccole storie di personaggi del posto, non sarebbe possibile nemmeno la Storia generale, con la esse maiuscola. Auguri Antonio, che tu possa continuare, ancora per molti anni, a raccontare Ischia e gli ischitani. Continua a farlo anche con lo spirito battagliero e polemico , col quale spesso ti sei esercitato, soprattutto su Facebook, sfidando il parere di altri ischitani dal pensiero diverso . Auguri per gli 80 anni vissuti tra la gente e per la gente.

POST SCRIPTUM DI GAETANO FERRANDINO – Credo che Franco Borgogna, con lo stile impeccabile che sempre lo caratterizza, abbia già detto tutto. Personalmente, rivolgo i più sinceri auguri per il doppio… 40esimo compleanno all’amico Antonio, ringraziandolo per la professionalità con cui continua a redigere i suoi servizi per la nostra testata ma anche per l’entusiasmo che lo caratterizza sempre. Un entusiasmo così coinvolgente che aiuta anche noi a fare meglio il nostro lavoro.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x