CRONACA

LA GUIDA Bonus cultura, ecco come ottenerlo

I nati nel 2004 che hanno compiuto 18 anni nel 2022 possono richiedere il bonus cultura dal 31 gennaio 2023. Questo sarà l’ultimo anno per ottenere la carta con i 500 euro da spendere per libri e altri prodotti culturali. Verrà sostituita dalla nuova Carta Cultura Giovani e dalla Carta del Merito. Bonus cultura per i 2004: ultimo anno per fare domanda, le istruzioni su come ottenerlo Partono per l’ultimo anno le domande per accedere al bonus cultura. Chi ha compiuto 18 anni nel 2022 può presentare la richiesta fino al prossimo 31 ottobre. I beneficiari riceveranno una carta elettronica con 500 euro da spendere entro il 30 aprile 2024 per l’acquisto di libri, musica e altri prodotti culturali.

Non cambia la procedura di domanda, i nati nel 2004 possono richiedere il bonus accedendo alla piattaforma 18App tramite credenziali SPID o CIE. A partire dal prossimo anno, come previsto dalla Legge di Bilancio 2023, il bonus cultura sarà sostituito da due nuovi incentivi, la Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito, entrambe del valore di 500 euro. Dal 31 gennaio 2023 è possibile fare domanda per accedere al bonus cultura. Si tratta dell’agevolazione prevista per i neo diciottenni che consiste in una carta elettronica dal valore di 500 euro da spendere per l’acquisto di libri e altri prodotti culturali. I nati nel 2004 che hanno compiuto 18 anni nel 2022 possono richiedere l’agevolazione fino al prossimo 31 ottobre e potranno utilizzare la somma ricevuta fino al 30 aprile 2024. La misura per l’anno in corso è disciplinata dal decreto n. 184 del Ministero della Cultura, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 281 del 1° dicembre 2022. Come previsto dalla Legge di Bilancio 2023, a partire dal prossimo anno verrà abolita per lasciare il posto a due nuove agevolazioni. Il bonus viene concesso a tutti i residenti in Italia al compimento del diciottesimo anno d’età. La somma ricevuta non concorre alla formazione di reddito imponibile né rientra nel calcolo del valore dell’ISEE.

Non ci sono cambiamenti rispetto agli anni passati per quanto riguarda la procedura di domanda. Gli interessati potranno richiedere la carta con i 500 euro accedendo all’apposita piattaforma 18App con le proprie credenziali SPID o con Carta di Identità Elettronica (CIE). I beneficiari del bonus cultura 2022, cioè i nati nel 2004, che si registrano sul portale 18App entro la scadenza del 31 ottobre 2023 potranno spendere i 500 euro ricevuti presso le imprese e le strutture aderenti all’iniziativa e registrate nell’apposito elenco fino al 30 aprile 2024. Si ricorda che i nati nel 2003, che hanno ricevuto il bonus lo scorso anno, possono spendere l’importo ricevuto fino al 28 febbraio 2023. Nessuna novità anche per quanto riguarda i prodotti culturali che è possibile acquistare, si tratta di:biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo; libri; abbonamenti a quotidiani e periodici, anche in formato digitale; musica registrata; prodotti dell’editoria audiovisiva; biglietti di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali; corsi di musica; corsi di teatro; corsi di lingua straniera.

Per effettuare gli acquisti i beneficiari della carta dovranno accedere alla piattaforma 18App e generare un buono spesa. Durante questa fase si dovrà selezionare la tipologia di esercente, fisico o online, la categoria e il tipo di prodotto specificando l’importo totale della spesa. La somma totale a disposizione resta invariata finché il buono non viene effettivamente utilizzato per comprare qualcosa. Nell’apposita sezione del sito è disponibile in ogni momento il resoconto relativo all’importo totale, ai buoni generati utilizzati o ancora da spendere. Come anticipato, questo sarà l’ultimo anno di vita del bonus cultura nella forma in vigore finora. La Legge di Bilancio 2023, infatti, ha previsto importanti novità che lo modificano profondamente. Come si legge al comma 630 dell’articolo 1 della Manovra, la carta elettronica lascerà il posto a due nuove agevolazioni: la Carta della cultura giovani; la Carta del merito. Queste due nuove carte elettroniche avranno valore di 500 euro, per un totale di 1000 euro, da spendere per le stesse tipologie di prodotti culturali e funzioneranno nello stesso modo. A cambiare sono però i requisiti per l’accesso alla misura, in quanto varia significativamente la platea di destinatari. L’agevolazione, infatti, non sarà più concessa a tutti i neo diciottenni in quanto i nuovi requisiti sono legati al valore ISEE e al voto di maturità.

La carta della cultura giovani sarà assegnata ai diciottenni che provengono da famiglie con un valore ISEE inferiore a 35.000 euro. La carta del merito, invece, agli studenti che ottengono il diploma di maturità con il massimo dei voti. La misura del bonus cultura, quindi, passa da uno strumento per favorire l’autonomia economica di ragazzi e ragazze ad uno di sostegno economico alle famiglie e premiale per i più studiosi.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex