ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

La magia del presepe vivente di Campagnano, la quattordicesima edizione nel segno della tradizione

di Isabella Puca

foto Enzo Rando

Ischia –  Il forte freddo della giornata di ieri non ha fermato i tanti che non hanno voluto perdere uno degli appuntamenti più attesi del Natale ischitano. Parliamo del presepe vivente di Campagnano che giunge quest’anno alla sua quattordicesima edizione. Le atmosfere sono quelle di sempre, un caratteristico borgo di collina che si trasforma, per un giorno, nel luogo della natività dove tutti gli abitanti vestono i costumi di popolani per dar vita a questo suggestivo quanto caratteristico presepe. Ottima anche quest’anno l’organizzazione; lasciate le auto si sale a Campagnano con autobus o navetta messe a disposizione da Luigi Polito di Imperator Travel. Preziosa a tal proposito la collaborazione con l’istituto Vincenzo Telese che ha fornito delle giovani hostess che, nel tragitto verso Campagnano, hanno spiegato ai visitatori le caratteristiche dell’evento. Approdati a Campagnano in tanti hanno cambiato i loro euro in cambio dei tornesi l’antica moneta utile per acquistare le tante leccornie preparate dagli abitanti del  borgo. Un caldo e speziato vin brulé, della gustosa cioccolata calda e ancora graffe, zeppole e dolci vari. A pochi passi dalla piazza già si respirava la suggestiva atmosfera del presepe: il barbiere con gli antichi rasoi, il calzolaio per pulire le scarpe di chiunque ne avesse bisogno e il castagnaro pronto con un “cuoppo” di castagne per riscaldare mani e palato dei visitatori. Gli zampognari in abiti tradizionali al centro della piazza richiamano l’attenzione verso quella che è la strada che porta alla capanna dove, accanto a un fuoco, siedono la Madonna e San Giuseppe con in braccio Gesù Bambino. Tanta la meraviglia dei turisti che dopo aver tanto sentito parlare dell’evento hanno potuto appurarne in prima persona l’autentica magia visitando insieme alcune delle cantine più antiche dell’isola.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Siamo alla quattordicesima edizione – ha dichiarato a il golfo l’Avvocato Di Meglio organizzatore dell’evento – e quest’anno contiamo tra i 250 e i 300 figuranti. L’ unica cosa negativa è l’eccesso di freddo, per  il resto tutto si sta svolgendo secondo la tradizione. Colgo l’occasione per ringraziare il dottor Sironi, preside dell’istituto Telese che ha dato tutto il supporto e ringrazio un amico della nostra associazione Luigi Polito che con Imperatore Travel ha messo a disposizione le navette che salgono di continuo qui a Campagnano. Un grazie va anche ai tanti amici e alle forze dell’ordine che hanno garantito la buona riuscita della manifestazione». Tutti gli antichi mestieri del borgo sono stati ben rappresentati; l’arrotino posizionato in una caratteristica grotta, il falegname, le signore della stireria, il figulinaio e lo speziale. Immancabile l’apporto degli chef che hanno preparato delle ottime leccornie come la pasta al sugo di coniglio e i panini con salsicce alla brace. Ad attirare lo sguardo dei visitatori i fabbri posizionati quest’anno al centro della piazza. «La novità in assoluto di quest’anno – ci ha spiegato ancora l’avvocato Di Meglio – è il lavoro in ferro battuto dei fratelli Ferrandino che, insieme a Rino Gloria sono tra i fabbri storici dell’isola. Si tratta  di una grande struttura in ferro che sarà posizionata proprio sopra all’antico cisternone della piazza. Un tempo raccoglieva le acque pluviali proprio qui accanto alla chiesa e tutto il paese veniva qui a raccogliere l’acqua.  Allocheremo un secchio con una catena per raccogliere l’acqua che oggi non c’è più, ma che rappresenta la storia del nostro paese». Fino a tarda sera sono stati tanti quelli che sono accorsi a questo tradizionale appuntamento restando incantati dalla magia di un evento così ben organizzato atto a valorizzare ancor di più un borgo così bello fatto di un popolo unito, angoli caratteristici e sapori unici legati a queste belle tradizioni da conservare e tramandare ai più giovani.

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker