CRONACA

La Medmar sospende le corse da e per Napoli, proteste a Procida

Per Giaquinto, del Comitato Utenti Trasporto Isola di Procida, bisogna subito trovare soluzioni. L’assessore Mameli sottolinea che un traghetto Caremar sostituirà la corsa delle h. 7,05 per Napoli -Calata di Massa

Inizia a fari sentire, anche nel comparto dei collegamenti marittimi,da e per l’isola di Procida, il regime di semi lockdown adottato a livello nazionale e dallaRegione Campania.

«I primi a farne le spese – dice Giuseppe Giaquinto del Comitato Utenti Trasporto Isola di Procida – sono gli isolani di Procida e di Ischia che vedranno dal 28 ottobre annullate tutte le partenzaMedmar con Napoli e dalla prossima settimana si prevedono ulteriori riduzioni anche nei collegamenti con Pozzuoli.Una situazione dettata dalla riduzione del traffico passeggeri e merci nel golfo ma che ancora una volta vede la Regione Campania assolutamente impreparata nel sostenere il settore a difesa dei livelli occupazionali ma soprattutto a garantire le esigenze degli isolani che per muoversi hanno bisogno di collegamenti con la terraferma. Dove, intendiamoci, non ci si reca solo per fare shopping ma soprattutto per lavoro, studio, visite mediche e commissioni di necessità. Econsiderato che, visto anche i tempi autunnali e l’approssimarsi dell’inverno, è sconsigliato farcela a nuoto, è bene che Regione ed amministrazione locale si rendano conto che da domani la prima nave per Napoli è alle 13,30, giusto in tempo per gustarsi il lockdown cittadino».

Sulla questione, prontamente, è intervenuta anche l’assessore ai trasporti del Comune di Procida, Lucia Mameli che in un post sulla pagina social scrive: “A seguito della situazione creatasi in tema di prevenzione e di contenimento del contagio da Covid-19 la società Medmar sospenderà, a partire da domani 28 ottobre p.v. le corse sulle tratte Ischia – Procida – Napoli.

La Società CAREMAR sostituirà la corsa delle h. 7,05 per Napoli -Calata di Massa (con partenza della nave da Ischia alle ore 6.20 ed arrivo a Procida alle ore 6.50). La stessa motonave effettuerà il ritorno da Napoli- Calata di Massa – alle h. 9,25 per Procida. Vengono, inoltre, soppresse le corse delle h. 8.00 per Procida –Pozzuoli e delle h. 9.00 da Pozzuoli per Procida-Ischia.

L’amministrazione comunale ha, comunque, accolto tale soluzione ritenendola quella più rispondente alle esigenze della comunità ma ha evidenziato che, in considerazione della contemporanea soppressione del collegamento traghetto con Pozzuoli delle h. 8.00, orario di notevole importanza per gli spostamenti da e per l’isola verso l’area flegrea, è necessario effettuare un collegamento alternativo su tale tratta, come avviene nel periodo estivo, atteso che la partenza delle h. 9.00 risulti un orario non consono agli utilizzatori.

Ads

L’amministrazione comunale ha, comunque, sottolineato che è necessario ricercare anche una soluzione a seguito della soppressione del collegamento Procida-Napoli delle h 11.15,si crea un vacatio di oltre 6 ore nei collegamenti dell’isola con la terraferma e ciò provoca un evidente e notevole disagio che lede la libertà di movimento della comunità”.

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button