ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

La Mortella, al via la nuova stagione musicale

FORIO. I Giardini la Mortella raddoppiano l’offerta musicale con l’avvio da giovedi 21 Giugno della stagione concertistica 2018 del Teatro Greco che fino al prossimo 26 Luglio affiancherà i tradizionali concerti del week end.  La stagione si svolgerà nel teatro all’aperto che ha come sfondo la spettacolare baia di Forio d’Ischia. Sotto la Direzione Artistica di Caroline Howard, il cartellone musicale estivo presenta sei concerti che spazieranno dal Jazz all’opera, alla musica sinfonica in generale. Tutti i concerti si terranno alle ore 21.00. Giovedi 21 giugno la nuova stagione verrà inaugurata dalla Patchwork Jazz Orchestra (Regno Unito) diretta da Tom Green che proporrà un coinvolgente concerto con le più note musiche per Big BandTom Green, tra i fondatori di questa orchestra, non è sconosciuto al pubblico di Ischia: infatti egli venne a suonare a Ischia quando ancora era studente di fisica nella Cambridge University. Da allora ha vinto nel 2013 il Dankworth Prize for Jazz Composition e suona regolarmente nei venues più prestigiosi del mondo del jazz, quali la Wigmore Hall, Umbria Jazz, Montreal Jazz Festival.

La PJO è una moderna millennial big band con un repertorio ricco ed articolato, che include compositori innovativi, senza peraltro trascurare i brani classici da Big Band. La musica suonata da questa orchestra, grazie alla fusione di una vasta gamma di modalità espressive, spazia da melodie cariche e dolci a coinvolgenti ondate sonore, dal ritmo delle percussioni e del basso alle marce funebri o alle ballate folk e calypso. Attingendo alla ricchezza della storia del format Big Band, la PJO rappresenta un filosofia contemporanea del fare musica. Il primo album, registrato agli AIR Studios e in uscita alla fine del 2018, comprende diverse composizioni di membri dell’orchestra. Nelle parole di Julian Joseph, pianista jazz e compositore di fama internazionale: “Patchwork Jazz Orchestra è l’essenza dello spirito attuale della London jazz scene, disseminata di compositori di talento e di musicisti che non hanno paura di pensare in grande”. Il programma completo della serata su www.lamortella.org. I concerti serali saranno accompagnati da un insolito e suggestivo gioco cromatico di luci che renderanno ancora più emozionante l’esperienza di una visita in notturna alla Mortella.

Sabato 23 domenica 24 Giugno proseguiranno anche i concerti degli Incontri Musicali, dedicati alla musica da camera, con un doppio concerto dell’Ensemble of Chetham’s School of Music. La Chetham’s School di Manchester è una scuola di musica di grandissima tradizione, fondata nel 1653, la quale ospita nei suoi antichissimi edifici circa 300 allievi di età compresa tra gli 8 e i 18 anni, di varie nazionalità, inglese ed estere, selezionati esclusivamente sulla base delle loro qualità musicali. A questi giovanissimi studenti viene impartita istruzione musicale di altissimo livello, curando contemporaneamente anche lo sviluppo culturale, morale e sociale delle loro personalità. Molti dei giovani allievi di questa prestigiosa Scuola di musica sono costantemente invitati a tenere concerti e ad esibirsi in manifestazioni e Festivals musicali internazionali. Vincitori di concorsi nazionali, sono spesso chiamati per registrazioni radio televisive dalle più importanti emittenti inglesi, tra cui la BBC; il Coro della Scuola ha inciso per la celebre Casa discografica Deutsche Grammophone. Al doppio week end dei Giardini la Mortella l’Ensemble proporrà un repertorio con musiche di Walton, Debussy, Scriabin. Entrambi gli appuntamenti si terranno alle ore 17.00 presso la Sala Recite nel cuore della Mortella. La Fondazione Wiliam Walton, con le due stagioni concertistiche, prosegue nella realizzazione della propria Mission, che intende promuovere la diffusione, conoscenza ed apprezzamento della musica valorizzando il suggestivo scenario dei Giardini. Ancora una volta il desiderio di William e Lady Walton, che la Mortella aiutasse i giovani musicisti a spiccare il volo, si materializza in un susseguirsi di appuntamenti all’insegna della musica e della cultura.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close