CRONACA

LA NOTA DELL’ASL Vicini ai lavoratori, stiamo facendo il possibile

In merito all’agitazione degli operatori dell’RSA Villa Mercede di Serrara Fontana, l’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord precisa di non esserne il datore di lavoro, ma di qualificarsi esclusivamente come il soggetto che acquisisce i servizi sanitari e sociosanitari dal Consorzio che contrattualizza gli operatori.

La situazione contrattuale che lega l’azienda fornitrice all’ASL Napoli 2 Nord presenta alcuni profili di illegittimità ed è al vaglio delle autorità giudiziarie. L’Azienda Sanitaria ha avviato una procedura di gara al fine di individuare un nuovo fornitore; tale iter è stato lungamente rallentato da diversi ricorsi amministrativi ed è ora stato valutato positivamente dal Consiglio di Stato che ha ritenuto legittima la rimodulazione dei percorsi assistenziali prevista dall’ASL.   

L’ASL Napoli 2 Nord più volte è intervenuta nel corso di questi mesi per tutelare i lavoratori che assicurano i servizi nella RSA Villa Mercede mediante il Consorzio Nestore, garantendo anticipi di cassa, al fine di assicurare il pagamento degli stipendi e la continuità dei servizi. Tali iniziative sono nate su impulso della direzione dell’ASL e della dirigenza regionale, nella consapevolezza della responsabilità sociale che le Aziende Sanitarie svolgono sul territorio.

In merito alle dichiarazioni del Consigliere Saiello inerenti la RSA Villa Mercede, si fa presente che l’Onorevole non ha mai contattato o incontrato nessun dirigente dell’Azienda Sanitaria per discutere di questi problemi. In due occasioni nei mesi scorsi il Consigliere Saiello aveva fissato degli incontri con la direzione dell’ASL senza, tuttavia, presentarsi agli appuntamenti.  

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close