Statistiche
CRONACA

La promessa di De Luca: «Presto lavori al Rizzoli»

Nel corso della consueta diretta facebook del venerdì il governatore ha voluto tracciare un ritratto positivo della sanità campana. Ribadendo che a breve sarà presentato un progetto per l’ospedale di Lacco Ameno

Sono sempre di più gli internauti che ormai ogni venerdì pomeriggio aspettano la ormai tradizionale diretta facebook del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che in questi mesi ha regalato perle di humor, ironia e comicità qualche volta anche decisamente sopra le righe per un politica. Ieri, però, nel suo giro a tutto tondo sulle problematiche relative a coronavirus e dintorni, il presidente ha avuto modo di parlare anche della nostra isola. De Luca lo ha fatto quando – dopo essersi occupato di situazioni di scottante attualità quali il focolaio di Mondragone, la scuola e le elezioni a settembre, si è soffermato sulla situazione della sanità campana. Sanità, che a suo dire, ha letteralmente cambiato faccia e anche immagine pure lontano dai confini regionali.

“Abbiamo realizzato un intervento bellissimo ad Arzano, una palazzina di 3 piani, 40 posti letto dedicati alla salute mentale. Un problema che non ha avuto l’attenzione necessaria. Sono problemi drammatici, che riguardano giovani e giovanissimi e anche le loro famiglie. Abbiamo laboratori artigianali, sartorie, una palestra, 20 posti letto per una terapia intensiva e 20 per una sub-intensiva che è difficile trovare in Italia. L’Istituto Pascale, tra febbraio e marzo, ha fatto la quantità più elevata in Italia di interventi oncologici.Il flusso di pazienti tra Nord e Sud è bloccato, anzi vengono dal Nord a curarsi in Campania perché abbiamo ospedali sicuri oltre che un’eccellenza nei medici e nei ricercatori”.

Insomma, toni trionfalistici, quelli usati dal governatore che poi scende nel dettaglio citando pure la nostra isola: “Il Pascale ha pensato con la Regione di regalare una scheda ai malati oncologici per visitare i musei e le aree archeologiche gratis. E attraverso questa scheda si avrà anche una possibilità di controllo per via telematica della condizione dei pazienti. Stiamo lavorando per aprire l’ospedale di Agropoli a fine giugno, era stato chiuso nel 2013, per completare il dea di secondo livello all’Ospedale del mare (luglio), quello di Pozzuoli, Ruggi d’Aragona, per alcuni lavori nell’ospedale di Ischia”. Già, l’ospedale Rizzoli sul quale il governatore riferisce in diretta che i dettagli del progetto saranno presentati nei prossimi giorni ma appare plausibile se non scontato il fatto che gli interventi passino dall’acquisto di una ulteriore porzione di terreno attigua all’ospedale, per aumentarne la superficie. Che dire, speriamo solo che non siano le classiche promesse da campagna elettorale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex