CRONACA

LA PROPOSTA DI FEDERALBERGHI Luca D’Ambra: «I condizionatori? Ingabbiamoli nel legno»

Se ogni isolano si prendesse la briga di coprire le brutture e le anomalie che distraggono dalla grande bellezza che aleggia su quest’isola, Ischia sarebbe sicuramente un posto molto più bello e accogliente. La rivoluzione orientata verso il bello parte dalle piccole cose, piccole battaglie quotidiane finalizzate a eliminare ogni esempio di bruttezza che insiste sul territorio. E gli esempi sono tantissimi, sotto gli occhi di tutti e soprattutto dei turisti che decidono di passare qualche giorno di relax a Ischia e che non sempre si trovano a volgere lo sguardo verso elementi esteticamente piacevoli.

Come ad esempio i condizionatori che, imponenti, mostrano tutta la propria ingombrante presenza sugli edifici isolani. Per carità, ognuno ha il diritto di riscaldarsi o refrigerarsi in estate, ma non sarebbe il caso almeno tentare di nascondere esempi di così profonda bruttezza? L’appello a preservare l’isola dalle derive di bruttezza arriva da Luca D’Ambra, presidente di Federalberghi Ischia che proclama: “eliminiamo le brutture! Copriamo i condizionatori esterni dell’isola con un grigliato in legno! Coprire l’unitá esterna del condizionatore con un semplice grigliato in legno, specie lungo le “promenade” dei centri, dovrebbe essere una prassi spontanea a Ischia…

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close