Statistiche
LIFE STYLE

La psicologia degli abiti: se la conosci, la sfrutti

L’eleganza è quando l’esterno è bello come l’interno: la raffinatezza interiore spiegata dalla psicologa Barbara Musumeci

Barbara Musmeci, psicologa Partenopea ci guida verso un tragitto volto alla raffinatezza interiore.   

“L’eleganza è un atteggiamento, non è legata ad un capo di vestiario”.

Si può imparare ad essere vestiti bene, ma non necessariamente si impara ad essere eleganti. Ci si muove in un certo modo, ci si siede in un certo modo. Le mani, il viso, hanno un atteggiamento elegante nelle movenze.

Non significa bellezza. L’eleganza ha dei codici tutti suoi,innati.

L’eleganza non è neppure legata all’altezza e al peso. È un regalo, una dote naturale. Ma ancora più comprovante che non è l’abito a renderti elegante.

Ads

E quindi se l’eleganza è un atteggiamento, un’attitudine, non significa che una donna non possa essere vestita bene.

Ads

Anzi, ci sono moltissime donne capaci di abbinare in una maniera fantasiosa e stravagante abiti e accessori diversi e crearsi un tipo, un personaggio.

Il buon gusto permette di coniugare eleganza e personalità, in una parola, di avere il proprio stile. 

Ma è una dote innata, c’è chi ce l’ha e chi non ce l’ha. Per nulla vero, il buon gusto è una logica.

Il tuo aspetto, il modo in cui il tuo look anticipa le parole che dirai, cambia la percezione che il tuo interlocutore ha di te.

Non solo: anche la tua percezione di te stessa sarà influenzata.

I vestiti che indossi parlano di te, raccontano tutti i segreti del tuo carattere, ma spesso non ne sei consapevole. Certo, non tutti sono capaci di decodificare questo codice e recepire coscientemente il messaggio che si nasconde dietro la scelta di un capo d’abbigliamento, ma a livello inconscio, ogni vestito trasmette una sensazione precisa e questa sì che viene colta dalla maggior parte delle persone.

Il tuo look può rafforzare il tuo atteggiamento da leader o smontarlo miseramente, ti mostrerà come una persona dinamica e ottimista o, al contrario, renderà palese per tutti che tu per prima non credi nelle tue capacità.

L’eleganza è quello che siamo e non qualcosa indossiamo. Non un armadio, non delle etichette, l’eleganza è sinonimo di educazione e di finezza negli atteggiamenti.

L’eleganza è nel tono della voce, nel silenzio pieno di significato, nel restare in disparte, a volte, per meglio osservare il mondo.

Una persona elegante non vive di pettegolezzi, non mente, non inventa storie per denigrare gli altri.

L’eleganza è un “Mi scusi”, un “grazie”, un “come stai” sincero.

È la riconoscenza, l’impegno, l’ empatia, la collaborazione. È una mano tesa, è altruismo.

Tendere ad essere persone raffinate è un piccolo passo per vivere meglio.

Articoli Correlati

0 0 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x