ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

La spiaggia e l’inquietante denuncia da Casamicciola

CASAMICCIOLA TERME – Un altro allarme, certamente tutto da verificare e da confermare, ma che preoccupa non poco e pone nuovamente un  inquietante interrogativo, quello di un’isola che non riesce ad essere più sicura ed a misura d’uomo nemmeno sotto questo punto di vista. Anche perchè la denuncia pubblica, riportata sui social network da una internauta ischitana (tale G.I.) è di quelle che fanno letteralmente rabbrividire. E’ chiaro che di fronte ad una segnalazione del genere scatteranno inevitabili le indagini e gli approfondimenti del caso da parte delle forze dell’ordine, ma le affermazioni della donna sono talmente perentorie e circostanziate che difficilmente possono far pensare che ci si trovi davanti ad una boutade. Considerato soprattutto che, in casi del genere, c’è ovviamente ben poco da scherzare.

L’annuncio pubblico che non ha bisogno di essere commentato è il seguente: “Scusate se uso il gruppo per questo annuncio ma è importante. ATTENZIONE: Oggi (ieri pe chi legge, ndr) sulla spiaggia libera di Casamicciola, nello spazio di fronte a Piazza Marina, si aggirava un uomo anziano intorno ai 70 anni, capelli bianchi, occhiali da vista spessi e con un tubo nero di plastica in mano. Sembra che stia cercando qualcosa ma in realtà riprende tutte le donne ed anche i bambini con una piccola telecamera situata all’interno ed all’estremità di questo tubo”. La denuncia di G.I. si arricchisce anche di un nuovo particolare, quando la stessa aggiunge che l’uomo “ha una macchina modello 500 vecchia, color blu” e che “prima di entrare in macchina toglie la telecamera dal tubo e se la mette in tasca”. Insomma, un segnale evidente di come la donna abbia spiato le mosse del maniaco di turno e lo abbia seguito fino a quando non si è allontanato dall’arenile pubblico della spiaggia termale. G.I. conclude in maniera ovviamente arrabbiata e scrive: “Condividete perchè la cosa che mi fa più rabbia è che in spiaggia ci sono i bambini, purtroppo me ne sono accorta troppo tardi e non ce l’ho fatta a chiamare i carabinieri. Ma cerchiamo di prenderlo e farlo smettere a questo porco…”.

Ovviamente, l’appello che facciamo ai nostri lettori è quello di tenere gli occhi bene aperti ma soprattutto, nel caso in cui questo pervertito dovesse essere nuovamente avvistato a Casamicciola o altrove, di contattare tempestivamente le forze dell’ordine e di non ricorrere assolutamente alla classica “giustizia privata”, per quanto certi soggetti il “prurito” alle mani lo fanno comprensibilmente venire.  Resta un problema di fondo, quello che cioè sta diventando un vero e proprio allarme sociale, rappresentato dalla presenza di questi soggetti sul nostro territorio: proprio di recente, tra l’altro, la polizia ha denunciato una coppia che stava facendo sesso nella centralissima (e frequentatissima dai bambini) pineta Mirtina di Ischia, senza contare altri fenomeni analoghi che hanno visto ripetutamente intervenire i tutori dell’ordine.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close