LE OPINIONI

La stoccata di Scala: «L’ordinario fatto sistema a favore dei social»

Sono passati quattro anni di amministrazione de “La Procida che Vorrei” con guida del Sindaco Ambrosino ed orami mancano pochi mesi per entrare nel pieno della campagna elettorale che ci condurrà alle elezioni comunali della prossima primavera.

In questi anni abbiamo potuto constatare l’assoluta carenza di un progetto e di una visione dell’isola da parte di una amministrazione che non ha speso una seduta di Consiglio Comunale, dico una sola seduta, per portare avanti una discussione su temi importanti per l’isola: pianificazione territoriale, mobilità (dove si continua ad andare avanti a colpi di ordinanze), futuro dell’ex struttura carceraria di Terra Murata, sviluppo turistico, Vivara (con il ritmo di tre inaugurazioni l’anno). Tutte cose, diciamo la verità, che non hanno bisogno di ingenti risorse finanziarie ma di idee e voglia di fare.

In questi anni di minoranza consiliare,in cui l’ordinario è assunto all’onore delle cronache e dei social come eccezionale, oltre al quotidiano controllo, non abbiamo fatto mancare le nostre proposte a partire dalla sanità, ad una maggiore razionalizzazione del servizio di raccolta rifiuti, della trasformazione della tassa di sbarco in tassa di soggiorno, dell’eliminazione della tassa di sbarco per i “figli di Procida”, una regolamentazione seria del commercio itinerante, tutto inutile. Abbiamo potuto constatare, altresì, che si è continuata a mantenere alta la soglia dell’odio nei confronti di “quelli di prima” perdendo di vista il fatto che, considerato la velocità con cui si determinano i processi dell’attuale quadro politica, in oltre quattro anni di permanenza al “potere” anche gli attuali amministratori sono più vicini a “quelli di prima” che a “quelli di domani”. Il fatto, bene chiarirlo in epoche non sospette, non ci preoccupa più di tanto perché se questi saranno gli argomenti che “La Procida che Vorrei” porterà nella prossima tornata elettorale bene  restituiremo pan per focaccia senza arretrare di un millimetro.

* CONSIGLIERE COMUNALE GRUPPO “PER PROCIDA”

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close