CULTURA & SOCIETA'

La tecnologia alla base del livestream. Come funziona?

Il livestream consente di fruire di file multimediali (video e audio) senza bisogno di scaricarli sul proprio dispositivo e con la possibilità di riprodurre i contenuti desiderati direttamente e istantaneamente sul browser.

La tecnologia alla base della modalità di visualizzazione online in streaming si è sviluppata ampiamente all’inizio degli anni 2000 con il lancio delle principali piattaforme ora molto conosciute.

Cos’è il livestream

Tutti ricordiamo come erano i siti web all’inizio: semplici blocchi di testo con pochissime illustrazioni, tra l’altro poco accattivanti. Oggi tutto è diverso: basta disporre di una sufficiente connessione per godersi tranquillamente dal divano di casa la visione di film o per effettuare una videochiamata ad alta definizione dal computer dell’ufficio. Le video conferenze hanno rivoluzionato il mondo del lavoro e reso possibile l’ormai usatissimo smart working.

Tutto ciò è stato reso possibile dal livestream. Il livestream permette di visualizzare e ascoltare file multimediali trasmessi, in modo continuo, dal server al client sul cui computer (o smartphone) avviene una sorta di archiviazione sequenziata di porzioni del file stesso. per capirci meglio, il file viene conservato sul dispositivo del client solo pochi secondi per volta.

Ads

Come funziona il livestream

Ads

Il livestream funziona con l’interazione tra due parti: il client, ovvero l’utente Internet, e un server. All’avvio di un video in streaming, il computer dell’utente invia una richiesta al server: una piccola parte del file viene, quindi, collocata in quello che viene chiamato buffer e che fa parte della RAM del computer.

Il buffer, in un certo senso, è la sala d’attesa dei dati e di tutte le informazioni che passano attraverso un computer e il suo scopo è conservare questi dati prima che vengano utilizzati

Nel livestream la riproduzione inizia quando vengono recuperati dati sufficienti dal buffer. Lo stream (la parte di file rimanente) viene scaricato gradualmente nel buffer in modo che la riproduzione continui senza intoppi.

Il livestream consente di evitare di scaricare file sul disco rigido del computer. Per funzionare senza problemi, richiede, comunque, una buona connessione a internet e, soprattutto, una buona larghezza di banda.

La differenza tra livestream e download

Lo streaming e il download sono due modi per accedere ai contenuti multimediali digitali (foto, musica, video). Alcuni addirittura pensano che si tratti di termini intercambiabili. In realtà, ognuno si riferisce a un processo diverso.

Il termine stream significa canale in inglese. Lo streaming esprime, infatti, l’idea di un flusso di dati che scorre in modo continuo come in un canale.

Il download, l’altro modo per riprodurre file multimediali su un lettore multimediale di rete o un computer, consiste nel trasferimento materiale del file. Quando viene scaricato da un sito Web, il file multimediale viene salvato sul disco rigido del computer o sul lettore multimediale di rete.

Il cosiddetto download progressivo consente di avviare la visualizzazione o l’ascolto anche prima che il file in questione sia stato completamente scaricato. In entrambi i casi, classico o progressivo, il file è completamente archiviato sul dispositivo e occupa spazio di memoria.

 

Quali sono i principali utilizzi del livestream (contesto professionale e privato)

Il livestream oggi è ampiamente utilizzato in molti campi. È la base del successo di colossi del web come YouTube, Spotify e Netflix. Tutte le piattaforme video on demand utilizzano questo protocollo.

In pratica, tutti utilizziamo lo streaming quotidianamente: per ascoltare le nostre canzoni preferite oppure per guardare film e serie o per giocare online. Le trasmissioni video in diretta, soprattutto sui social network, sono ormai diventate di uso comune.

Cos’è il livestream interattivo

Un live streaming interattivo è un evento video live in cui lo spettatore può influenzare, fare delle scelte o, addirittura, contribuire alla creazione del contenuto. L’idea di base è di destare e mantenere l’attenzione e l’interesse degli utenti offrendo loro regolari opportunità di interazione, come chat dal vivo, sondaggi e quiz e percorsi di visualizzazione interattivi.

I live streaming interattivi contribuiscono a mantenere gli utenti attivi e a coinvolgerli.

La maggior parte dei provider di streaming tradizionali non supporta alcuna funzionalità interattiva. Queste piattaforme sono state create pensando a un’interazione minima e strutturata: il loro tempo di latenza integrato (il tempo impiegato dai pacchetti di dati per essere trasmessi dal mittente al destinatario) rende quasi impossibile l’interazione in tempo reale.

Il live streaming interattivo fino a poco tempo fa era una soluzione di nicchia utilizzata principalmente per giochi, webcast, aste, ecc. Oggi è diventato un importante alleato per tutti gli operatori della rete che hanno bisogno di creare esperienze coinvolgenti online. Quando si tratta di collegare grandi masse di utenti per farle interagire con i contenuti presentati da qualsiasi dispositivo, il live stream interattivo costituisce un’opportunità straordinaria.

 

Il gioco dal vivo. cos’è il gamestreaming

Gli appassionati di casinò online sanno bene cosa si intende quando si parla di gamestreaming o streaming dei videogiochi. Questa tecnica è stata resa ampiamente popolare dalla piattaforma Twitch intorno al 2010. Il concetto di base, in realtà, è molto semplice: il giocatore trasmette il suo schermo e il suo volto tramite webcam, in una piccola finestra dedicata allo scopo. In questo modo gli spettatori entrano praticamente in casa del giocatore e possono interagire con lui.

Il gioco in streaming non è solo passivo. La sua caratteristica principale sta, infatti, nell’interazione tra il giocatore e gli spettatori con l’obiettivo di costituire una vera comunità.

I casinò live, frontiera del livestream

Gli albori del livestream si fanno coincidere anche con l’utilizzo di questa tecnica da parte dei casinò online. Tuttora, i casino live costituiscono uno degli ambiti più rappresentativi tra le molteplici applicazioni del livestream. Per chi non lo sapesse i casino live sono stati forse il primo grande esperimento di live streaming. In sostanza si tratta di giocare ai classici casinò games da casa ma invece di farlo con una macchina c’è una webcam che permette ai giocatori di sedere ad un tavolo gestito da un croupier in carne ed ossa. In pratica i giocatori vivono un’esperienza di gioco davvero immersiva che li catapulta di fatto dentro un casino reale.

Non sappiamo cosa la tecnologia regalerà per il futuro ma una cosa è certa, questo settore sarà sempre pronto a sperimentare nuove sfide per permettere a tutti gli appassionati di vivere un’esperienza di gioco sempre più coinvolgente.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex