CRONACA

Lacco Ameno, approvato il Preliminare del Piano urbanistico Comunale

Dopo il via libera del Commissario prefettizio, si apre la fase di pubblicità e di partecipazione pubblica, con la consultazione dei soggetti competenti in materia ambientale

Il Commissario Prefettizio Simonetta Calcaterra, che da ottobre ha preso le redini del Comune di Lacco Ameno, ha approvato il preliminare del Piano urbanistico Comunale. Come si ricorderà, la Regione Campania aveva diffidato il Comune ad adempiere entro il 20 gennaio all’approvazione di tale preliminare, e ad adottare il Puc entro i successivi 90 giorni, cioè entro il 20 aprile 2020. A dicembre l’architetto Alessandro Dellegrottaglie, responsabile del VI settore, era stato nominato responsabile del procedimento, mentre l’architetto Vincenzo D’Andrea come Autorità competenze in materia di Vas (valutazione ambientale strategica).

Poco prima di Natale, era stato affidato allo “Studio tecnico Oliviero Antonio” di Ercolano l’incarico professionale per la redazione del Piano urbanistico comunale e della Valutazione ambientale strategica. Due giorni fa, il tecnico ha inviato il Preliminare del Piano, che si compone innanzitutto di un Quadro conoscitivo, comprendente una relazione iniziale, la carta della pianificazione sovraordinata, la carta della strumentazione urbanistica vigente, la carta delle risorse, la carta dei vincoli, l’articolazione funzionale del territorio e la carta delle infrastrutture a rete. Poi il Documento strategico, composto da una relazione tecnico-progettuale, schemi direttori di piano, la “Vision” per la realizzazione dell’infrastruttura verde e lo scenario di progetto. Infine, la Valutazione ambientale strategica col rapporto ambientale preliminare. Adesso, come viene ricordato nella delibera del Commissario, si apre la necessaria fase di pubblicità e partecipazione pubblica, e la consultazione dei soggetti competenti in materia ambientale che dovranno essere individuati a cura dell’autorità competente d’intesa con quella procedente.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close