Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Lacco Ameno, arriva l’anagrafe “elettronica”

LACCO AMENO. Con apposita delibera, la Giunta Comunale di Lacco Ameno ha autorizzato l’Ufficio anagrafe alla gestione esclusiva in modalità elettronica delle schede anagrafiche e degli stati di famiglia. Il provvedimento è stato adottato richiamandosi ai consueti e ben noti principi di economicità, efficacia, imparzialità, pubblicità e trasparenza dell’azione amministrativa stabiliti dalla legge 7 agosto 1990 n. 241 e soprattutto  il D.P.R. 154/2012 recante il Regolamento di attuazione dell’art. 5 del D.L. 5/2012, che apporta rilevanti modifiche al D.P.R. 223/1989, soprattutto per quanto concerne l’art. 23 che reca la disciplina delle schede anagrafiche individuali e delle schede di famiglia. In particolare, la normativa appena richiamata ha previsto che le schede individuali di famiglia (cioè le schede modello AP5-AP6 e AP6A) possono essere formate e aggiornate anche in esclusiva modalità elettronica, previa adozione di tutte le misure atte a garantire la conservazione e la disponibilità. Il Comune di Lacco Ameno del resto aveva già da tempo intrapreso procedure atte a favorire la de-cartolarizzazione dei processi di gestione e conservazione anche l’adozione del Piano Triennale delle Informatizzazioni. È stato quindi deciso di autorizzare l’Ufficio Anagrafe a sospendere la tenuta e la conservazione cartacea delle schede anagrafiche individuali e degli stati di famiglia, adottando esclusivamente modalità di conservazione elettroniche attraverso la dotazione informatica esistente. Quest’ultima è stata ritenuta idonea a supportare l’attività espletata sia sotto il profilo della gestione dei dati che sotto il profilo della loro conservazione. Una volta acquisito il parere di regolarità tecnica prescritto dall’art. 49 del Testo unico degli enti locali e viste le relative norme del vigente Statuto Comunale, la Giunta ha votato favorevolmente all’unanimità la misura, che  autorizza il Responsabile dell’Ufficio Anagrafe a sospendere la tenuta e la conservazione cartacea delle schede anagrafiche individuali e degli stati di famiglia  modello AP5, AP6, AP6A, adottando esclusivamente modalità di gestione e conservazione elettroniche. La misura è già in vigore dallo scorso primo agosto.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x