PRIMO PIANOVIDEO

Lacco Ameno, baby muschilli devastano il corso – Il Video Choc

Una banda di giovinastra, bambini più che ragazzini, che devastano il corso di Lacco Ameno e in particolare le attività commerciali. Il video ripreso da alcune videocamere di sorveglianza documentano quello che i muschilli hanno messo in atto all’esterno dell’attività commerciale “Terra Madre”. Il video è stato postato da Carla Sirabella accompagnato da un eloquente commento: “Mi chiedo come si possa lavorare in queste condizioni! Non è la prima notte, e purtroppo non sarà l’ultima… Danni ogni santa notte! Ragazzini imbecilli, figli di genitori ancora più imbecilli che, oltre a non insegnare l’educazione ed il rispetto altrui, li lasciano girovagare in piena notte a fare i vandali! VERGOGNATEVI!”. Che dire, speriamo che chi di competenza possa risolvere un problema che sta diventando “seriale”, ripetendosi ormai da diverse notti.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Bande di muschilli che sono diventati i padroni della notte, stanno per strada fino alle sei per disturbare e distruggere.
    Vengono perché Ischia è bella, e perciò la odiano; i vigili dormono, le altre forze dell’ordine sono sempre altrove.
    La politica, non si sa perché, ha voluto privilegiare questo tipo di casi umani a scapito dei turisti per bene..

  2. Bande di muschilli, termine giusto perchè se fosse uno solo non farebbe quel casino. Come si dice, l’unione fa la forza.
    Altro che muschillo sarebbe semplicemente un moscerino che con un soffio andrebbe via senza arrecare danni.
    Ma purtroppo se esistono questi baby muschilli è colpa dei genitori (che si chiamano mosconi o muschilloni)
    che li hanno messi al mondo. E cmq è inutile chiamare la polizia o altre forze dell’ordine, l’unica soluzione è quella di munirsi di un potente insetticida e spruzzare a più non posso fino a quando il temibile muschillo va a finire a terra con la pancia all’aria e le zampette che piano piano si fermano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close