Statistiche
CRONACA

Lacco Ameno, contro la crisi arrivano i buoni spesa

La giunta municipale ha approvato l’avviso pubblico per individuare i nuclei familiari che potranno beneficiare della misura per acquistare generi alimentari

L’emergenza sanitaria provocata dalla pandemia da covid-19 ha provocato una crisi economica i cui effetti, già pesanti, colpiranno a lungo il tessuto sociale. Il Comune di Lacco Ameno ha così deciso di provare ad alleviare la sofferenza economica di diversi nuclei familiari maggiormente esposti agli effetti della crisi, tramite l’erogazione di un contributo sotto forma di buoni per l’acquisto di prodotti alimentari presso esercizi commerciali convenzionati con l’ente. La priorità andrà a coloro che sono già assegnatari di sostegno pubblico. La giunta municipale guidata dal sindaco Pascale ha così deciso di destinare le risorse comunali disponibili sul capitolo di competenze e le donazioni private confluite su un conto di tesoreria comunale dedicato (comprese le indennità a cui hanno rinunciato i componenti dell’amministrazione), per l’acquisizione di buoni spesa, approvando l’avviso pubblico per l’individuazione dei nuclei familiari in particolare condizione di disagio economica e il modello di domanda. I requisiti per l’accesso ai buoni sono costituiti: dalla residenza nel Comune di Lacco Ameno; per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità; non avere alcuna forma di reddito alla data della richiesta di accesso al sostentamento alimentare, fatta eccezione per il reddito derivante dal possesso di unica abitazione principale; non essere beneficiari di altri forme di sostegno al reddito e alla povertà erogati dallo Stato. I buoni saranno assegnati una tantum per un controvalore complessivo di € 50 per ogni componente del nucleo familiare, e potranno essere spesi entro il 31 gennaio 2021 esclusivamente per l’acquisto dei prodotti alimentari e di prima necessità presso gli esercizi commerciali lacchesi inseriti nell’elenco aggiornato e pubblicato sul sito dell’ente.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button