CRONACA

Lacco Ameno, dal commissario via libera alla messa in sicurezza delle strade

Schilardi conferma la correttezza della procedura d’appalto per i lavori sulle arterie viarie e i muri di contenimento danneggiati dal sisma

Via libera dal commissario alla ricostruzione per la messa in sicurezza delle strade a Lacco Ameno. Un milione e trecentomila euro fu la cifra che il Commissario all’emergenza, architetto Grimaldi, destinò al Comune del Fungo per la “messa in sicurezza delle arterie stradali, ricostruzione dei muri di contenimento e di delimitazione delle strade comunali: via Crateca, via Sant’Aniello, via Fango, via Cava Scialicco, via Borbonica località Pietra, via Mezzavia e via Pannella”. Parliamo dunque delle arterie che furono maggiormente colpite dal sisma dell’estate 2017. Opere per le quali il Comune di Lacco Ameno è stato riconosciuto come soggetto attuatore nell’ambito dell’ordinanza commissariale del novembre 2017 che approvò il “piano degli interventi urgenti” post sisma. Adesso, col passaggio di consegne tra Grimaldi e Schilardi, quest’ultimo ha comunicato all’ente di Piazza Santa Restituta che «non vi sono elementi ostativi alla sottoscrizione del contratto di appalto ed all’immediato avvio dei lavori che devono essere solo accelerati, considerata l’urgenza degli stessi che, come previsto nell’Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n.587/2019, avranno come interlocutore lo scrivente Commissario straordinario, così come tutte le attività emergenziali residuali avviate dal Commissario delegato dall’Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n. 476/2017». La struttura commissariale di Palazzo Armieri ha anche specificato che sono confermati anche i contenuti della convenzione a suo tempo sottoscritta dal Comune con il Commissario delegato, comprese le procedure e le modalità di dettaglio, oltre ad assicurare la necessaria assistenza nel caso in cui la stazione appaltante dovesse rilevare particolari problematiche in sede di esecuzione.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close