Statistiche
CRONACA

Lacco Ameno, dal consiglio via libera al bilancio di previsione

Approvato all’unanimità il regolamento del garante dei diritti dei disabili. Confermate le aliquote Imu già vigenti, ok al Documento unico di programmazione triennale

Via libera al bilancio di previsione da parte del consiglio comunale di Lacco Ameno. La seduta, celebrata ieri nel tardo pomeriggio a partire dalle 18.00, è stata resa possibile anche grazie all’apporto della dottoressa Loffredo, segretaria comunale di Barano, che ha consentito di parare la mancanza del titolare della segreteria comunale, dopo le recenti dimissioni della dottoressa Dello Iacono. È stato un consiglio piuttosto tranquillo, coronato fra l’altro dall’unanimità del voto a favore del regolamento del garante dei diritti delle persone disabili.

Foto Roberto Savio

Ovviamente, l’attenzione era puntata sui documenti contabili inseriti all’ordine del giorno, a partire dall’approvazione del Documento unico di programmazione, per il periodo 2021/2023, illustrato dall’assessore Giacinto Calise, e sul quale l’opposizione ha chiesto informazioni soprattutto in relazione alla capacità dell’ente di sostenere l’impatto economico delle assunzioni programmate. Dubbio dissipato dal dottor Domenico Barbieri, il quale ha spiegato che lo stato di salute dell’ente permette di assumere sei o sette unità, senza eccessive preoccupazioni. La proposta di delibera è stata approvata a maggioranza, col voto contrario dell’opposizione. Rapidamente è stato poi approvato anche il secondo punto, relativo alla conferma delle aliquote Imu senza modifiche rispetto agli anni scorsi. Poi ecco il bilancio di previsione finanziario triennale, con l’assessore Giacinto Calise che ha illustrato le varie voci del documento contabile. Aniello Silvio ha espresso perplessità, fra l’altro, sulle previsioni dell’imposta di soggiorno, visto il persistente stato di pandemia, ma le discrasie, secondo l’amministrazione, sono apparenti, e Barbieri ha rassicurato sull’attendibilità dei residui attivi. L’opposizione ha quindi invitato alla cautela sulla previsione delle entrate, anche a causa dell’incertezza provocata dal Covid, cosa che potrebbe portare squilibri pur eccessivi per le finanze dell’ente. L’assessore Calise ha risposto di avere tenuto conto di tali incertezze, dicendosi pienamente d’accordo con le cautele suggerite da Aniello Silvio. Il senatore Domenico De Siano è poi intervenuto con una lunga dichiarazione di voto, esprimendo numerose critiche sul bilancio di previsione preparato dall’amministrazione, ritenuto non sufficientemente attendibile, anzi, “pasticciato” e sottoposto a un inedito parere positivo “condizionato” da parte del revisore. De Siano ha poi invocato di nuovo, con l’arrivo della “zona gialla”, il ritorno al consiglio comunale in presenza.

A questo punto il sindaco Pascale, salutando l’eccellente lavoro dell’assessore Giacinto Calise e del responsabile dottor Barbieri, non ha mancato di rispondere a gran parte delle critiche, ad esempio sostenendo che finora dal Porto non è arrivato un euro alle casse dell’ente, ma auspicando una futura soluzione di gestione che sia finalmente produttiva anche per il comune. Il bilancio di previsione è stato poi approvato a maggioranza. Rapidamente è stato dato il via libera al riconoscimento dei debiti fuori bilancio, illustrati dalla dottoressa Galano, e si è passati poi al penultimo punto all’ordine del giorno, sul quale ha relazionato il consigliere delegato Giovanni De Siano. Si trattava della revoca della delibera di consiglio comunale n.2 del 28 febbraio 2019, con le modifiche al “programma di utilizzo delle aree demaniali marittime a uso turistico ricreativo”. In sostanza, quando era stato realizzato il primo lotto del banchinamento delle scogliere del porto, l’area era stata destinata a possibili concessioni per strutture turistico-ricettive, ma alla luce del possibile finanziamento previsto da alcuni bandi regionali, a cui il Comune si è candidato, sarebbe inopportuno destinare l’area a un privato in vista di un progetto da realizzare in loco. Di qui la revoca della vecchia delibera.

La seduta è stata celebrata con l’apporto della dottoressa Loffredo, viste le dimissioni della segretaria Dello Iacono

L’approvazione stavolta è avvenuta con l’astensione del gruppo di minoranza. Successivamente la consigliera Carmela Monti ha illustrato il lavoro che ha portato all’approvazione del regolamento del garante dei diritti delle persone disabili, leggendo poi gli articoli che lo formano. L’opposizione per mezzo del consigliere Silvio ha annunciato voto favorevole, cosa che ha ricevuto il plauso del sindaco il quale si è detto orgoglioso del lavoro svolto e del regolamento che dà lustro al consiglio comunale. L’approvazione all’unanimità ha segnato la conclusione della seduta alle ore 19.50.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x