Statistiche
POLITICA

Lacco Ameno, ecco il primo consiglio comunale

L’insediamento del nuovo civico consesso è stato fissato per mercoledì 21 ottobre alle ore 18.30

L’anticipazione era esatta. Come avevamo annunciato giorni fa su queste colonne, il primo consiglio comunale della nuova consiliatura è stato ufficialmente fissato in prima convocazione per mercoledì 21 ottobre alle ore 18.30. L’eventuale seconda convocazione è per il 23 ottobre alla stessa ora. Saranno cinque i punti all’ordine del giorno, per lo più adempimenti formali dovuti, a partire dall’insediamento del Consiglio comunale, l’esame delle condizioni di eleggibilità e compatibilità degli eletti alla carica di sindaco e di ciascuno dei consiglieri comunali, e della convalida degli eletti. Poi avrà luogo il giuramento del primo cittadino, seguito dalla comunicazione ai consiglieri della nomina del vicesindaco e degli assessori, del conferimenti delle deleghe, con la presa d’atto dei capigruppo consiliari.

Pascale ha preferito attendere l’appuntamento istituzionale per rendere nota la squadra del suo nuovo esecutivo. Il penultimo adempimento riguarderà la costituzione della Commissione elettorale comunale, per poi finire con la presentazione delle linee programmatiche di mandato. Lo svolgimento del civico consesso, che avrà luogo nella sala consiliare del Municipio, avverrà nel rispetto della vigente normativa anti-covid-19 con l’obbligo dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali (mascherine) e il mantenimento della distanza di almeno un metro tra i partecipanti. Il pubblico verrà ammesso in conformità alle disposizioni di servizio sul numero massimo di compresenze all’interno della sala, dove Giacomo Pascale ritorna nuovamente da primo cittadino a un anno di distanza dalla sfiducia che proprio a metà ottobre 2019 fece cadere la sua amministrazione, ponendo fine a una sindacatura di quattro anni e quattro mesi.

Intanto, il primo cittadino ha già iniziato ad organizzare alcuni incontri per delineare le prossime attività amministrative, che avranno come argomenti prioritari la scuola, la ricostruzione, Villa Arbusto, gli scavi di Santa Restituta, e il cimitero. Ieri mattina, ad esempio, al municipio si è svolta una riunione alla quale hanno partecipato alcuni esponenti della nuova amministrazione comunale, degli Uffici Tecnici insieme all’ingegner Franco Trani del Consorzio Evi che gestisce le fognature, anche se l’impianto è comunale. Sul tavolo c’era proprio l’atavico problema delle condotte fognarie. Con l’ingegner Trani sono stati trattati alcuni aspetti tecnico-ingegneristici, per avere un quadro esaustivo della situazione. È emersa la necessità di sostituire un tratto di tubo lungo trenta metri, le pompe in una vasca e progettare ex novo un tratto di fogna, stante l’anzianità dell’impianto. Stamane ci sarà un altro summit col vertice del consorzio Evi, con l’obiettivo di risolvere definitivamente l’annosa questione.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x