CRONACA

Lacco Ameno, ecco l’avviso per il Nucleo di Valutazione

La giunta Pascale ha approvato il regolamento e la procedura di selezione dei tre componenti: le candidature vanno presentate entro il 18 dicembre

La giunta guidata dal sindaco Pascale ha approvato il regolamento del Nucleo di valutazione. Contestualmente il primo cittadino ha anche reso noto sull’albo pretorio l’avviso pubblico per la nomina dei componenti dell’organismo, che sarà costituito da un Presidente e due membri, dotati di specifica professionalità e competenze. È già partito tra gli addetti ai lavori il toto-nomi per pronosticare quali saranno i papabili a una carica di durata triennale che, per lo svolgimento delle relative funzioni, prevede il riconoscimento a ciascun componente del nucleo un compenso annuo lordo pari ad € 3000,00 oltre Iva ed oneri previdenziali e rimborsi spese di viaggio, se dovuti, mentre per il Presidente tale compenso sale a € 4000,00 lordi, ma al momento le indiscrezioni che filtrano non sono univoche. In ogni caso, pronostici a parte, i componenti saranno scelti tra funzionari della Pubblica amministrazione, docenti universitari e liberi professionisti competenti per studi effettuati in materie giuridiche, economiche ed umanistiche, unitamente a significative esperienze maturate in materia di organizzazione e valutazione.

Il Nucleo sarà composto da un Presidente e due membri; le nomine avranno una durata di tre anni. Il compenso lordo sarà di 4mila euro annui per il Presidente e 3mila euro per i componenti

Le citate competenze saranno desunte dall’esame dei curriculum, riconducibili a esperienze formative e concrete direttamente acquisite. L’avviso avverte che la procedura non avrà carattere comparativo, e non vincolerà l’amministrazione comunale, che si riserva la facoltà di non dare corso alla procedura stessa nel caso i candidati non siano in possesso dell’esperienza e dei requisiti prescritti nell’avviso diramato durante la giornata di ieri.

Coloro che sono interessati a proporre la propria candidatura, devono redigerla in carta semplice, con la propria sottoscrizione, contenente la dichiarazione relativa al possesso dei requisiti richiesti nell’avviso leggibile sull’albo pretorio on line, e all’insussistenza di cause di incompatibilità e di inconferibilità previste dalla normativa vigente, oltre al consenso del trattamento dei dati personali. La manifestazione di disponibilità alla nomina dovrà essere corredata da fotocopia di un valido documento di identità personale in corso di validità, e il curriculum attestante i requisiti necessari e ogni altro documento ritenuto utile ai fini della valutazione dei titoli e della professionalità posseduta, per poi essere indirizzata al sindaco del Comune di Lacco Ameno e dovrà giungere a mezzo pec all’indirizzo protocollo@pec.comunelaccoameno.it o consegnata a mano all’ufficio del Protocollo entro il 18 dicembre prossimo.

I componenti saranno nominati dal Sindaco; l’incarico, come detto, dura per tre anni ed è rinnovabile, salvo revoca motivata. Il Nucleo sarà posto alle dirette dipendenze del Sindaco, in posizione di autonomia rispetto a ogni altra struttura dell’ente e risponde direttamente del proprio operato al Sindaco medesimo. Per le esigenze di supporto organizzativo, di comunicazione interna e di flusso informativo il Nucleo si avvarrà di personale messo a disposizione dal Segretario Comunale. Le funzioni sono quelle consuete: esprimere parere vincolante sul sistema di misurazione e valutazione delle performance, predisposto dall’organo di indirizzo politico-amministrativo; monitorare il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni ed elaborare una relazione annuale sullo stato dello stesso; comunicare tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo ed amministrazione, nonché alla Corte dei conti, al Dipartimento per la funzione pubblica ed all’A.NA.C.; validare la Relazione sulla performance, predisposta dall’organo di indirizzo politicoamministrativo assicurandone la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell’amministrazione; garantire la correttezza dei processi di misurazione e valutazione, nonché dell’utilizzo dei premi di cui al Titolo III, secondo quanto previsto dal presente decreto, dai contratti collettivi nazionali, dai contratti integrativi, dai regolamenti interni all’amministrazione, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità; proporre, sulla base del sistema di misurazione e valutazione della performance, all’organo di indirizzo politico-amministrativo, la valutazione annuale del personale apicale; promuovere e attestare l’assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e all’integrità; verificare i risultati e le buone pratiche di promozione delle pari opportunità; eseguire ogni altro compito assegnato dalle leggi, statuti, regolamenti.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex