Statistiche
CRONACA

Lacco Ameno, firmata la determina per il Cas di luglio

92 istanze validate per un importo complessivo di circa 81mila euro

Per il mese di luglio aumenta leggermente l’importo complessivo del Cas a Lacco. Parliamo contributo di autonoma sistemazione per gli sfollati del paese del Fungo: il responsabile del settore Affari generali del Comune ha infatti firmato la determina per la liquidazione del Cas per il mese appena trascorso. Come da prassi, il provvedimento fa riferimento all’art. 9 quaterdecies, comma 1, del decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123, il quale stabilisce che “il Commissario Straordinario dispone la riduzione al 50 per cento dei contributi di autonoma sistemazione precedentemente concessi in favore dei nuclei familiari residenti in abitazioni non di proprietà, che possono comunque essere concessi fino al 31 dicembre 2020”.

A seguito dell’esame delle istanze si è provveduto a validare 92 Istanze Cas relative ai soli beneficiari proprietari degli immobili danneggiati dal sisma del 21 agosto 2017, anche in base alle dichiarazioni in autocertificazione trasmesse dagli interessati, in ordine alla persistenza dei requisiti per beneficiare del contributo. I cittadini sfollati, per le 92 pratiche in questione, si vedranno dunque liquidare la somma complessiva di euro 81.383,87 a titolo di contributo per l’autonoma sistemazione relativo alle richieste già definite ed assegnate, subordinando l’effettivo pagamento delle somme all’accredito delle risorse da parte del Commissario Straordinario per la ricostruzione, a valere sul fondo di cui all’art. 19 del decreto legge n. 109 del 2018, convertito dalla legge n. 130/2018, la cosiddetta legge di ricostruzione, in considerazione dello stato di dissesto finanziario dell’Ente, dichiarato con delibera commissariale n. 1 del gennaio 2015. Come sempre, l’efficacia della liquidazione è subordinata all’accredito dell’importo sul conto intestato al Comune di Lacco Ameno. Contemporaneamente è stata disposta la trasmissione al Commissario Straordinario per la ricostruzione nei territori dell’isola d’Ischia, il prefetto Carlo Schilardi, della determina con allegati oltre alla documentazione consistente in schede dettagliate, per ogni nucleo familiare, con il calcolo del contributo di autonoma sistemazione, l’attestazione del Responsabile del procedimento, l’elenco del saldo pagamenti aggiornato al 31 luglio, e infine la dichiarazione di conformità degli atti.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x