CRONACA

Lacco Ameno, vandalizzata la scultura di Felice Meo

In Piazza Santa Restituta ignoti hanno staccato una delle antenne della farfalla in ferro realizzata dall’artista isolano

Non si è ancora spenta l’eco delle “gesta” delle baby-vandale che sul corso di Lacco Ameno avevano sparso sul marciapiede i tavoli e le sedie di un noto ristorante, ed ecco un altro atto d’inciviltà. Stavolta ad essere presa di mira è stata la scultura in ferro di Felice Meo che campeggia in piazza Santa Restituta. Qualcuno ha infatti spezzato una delle antenne della farfalla che è raffigurata dall’opera d’arte. Difficile comprendere, e ancor più giustificare, chi decide di commettere atti del genere, completamente gratuiti oltre che a danno dell’intera comunità. E se qualcuno ha già minimizzato gli atti delle ragazzine che misero a soqquadro le suppellettili del ristorante sul corso Rizzoli, asserendo che si trattava di una semplice e innocente “bravata”, crediamo invece che azioni del genere vadano stigmatizzate senza alcun distinguo né giustificazione. La qualità di una località turistica è determinata anche dal grado di civiltà di chi la frequenta, e su questo fronte, nonostante alcuni progressi, c’è ancora molta strada da fare.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Gentilissima redazione del Quotidiano Golfo 24 vorrei precisare che l’atto vandalico alla farfalla nasce da una mia segnalazione mariarosaria urraro Verdi Ischia pubblicata sul mio profilo fb il giorno 24 agosto . Non capisco perché non sono stata citata .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close